Ultime news

MARCELLO COTTAFAVA: ”Nocerina, vogliamo la B!”

E’ il punto cardine del reparto arretrato pontino, il difensore Marcello Cottafava, ex, tralaltro, di quel Gubbio che, la scorsa stagione agonistica, contese il traguardo salvezza ai rossoneri del tecnico Auteri. Tanta esperienza e personalità, tra massima serie e Prima Divisione, per il centrale ligure che, come tutti i suoi compagni, sente l’importanza del doppio confronto che vedrà contrapposto il suo Latina alla Nocerina: “I play-off sono gare fuori da ogni logica, con tutti i valori che rischiano di essere sovvertiti” – dichiara l’ex difensore del Treviso – “E’ il momento che stavamo aspettando, quello decisivo, il più importante della stagione, che ci consentirebbe di coronare un sogno sfuggitoci in campionato. Siamo consapevoli della nostra forza e conosciamo l’importanza di quanto ci apprestiamo a giocarci, ma non temiamo nessuno”. Parole piene di orgoglio e speranza, ma altrettanto ricche di determinazione e consapevolezza dei propri mezzi, nonostante un avversario non propriamente facile: “Sono un gruppo forte, con un allenatore di alto livello, che fa della coralità di gioco il proprio dettame imprescindibile” – prosegue – “Mi aspetto una partita viva, con colpi di scena e ribaltamenti di gioco, insomma un bello spettacolo da godersi fino in fondo ai 180 minuti. E’ in quest’ottica che dovremo impostare la nostra gara”. Ad accogliere i neroazzurri, però, non mancherà l’apporto dei tanti tifosi molossi che accorreranno in massa per spingere i propri beniamini alla conquista di un risultato importante: “Sappiamo che troveremo un clima ostile, che spingerà sicuramente la Nocerina dal 1′ al 90′, ma siamo pronti a tutto. La gara si giocherà in campo e non sugli spalti”. Il terzo posto potrebbe rappresentare un concreto vantaggio per il Latina? “Finiamola di fare calcoli” – puntualizza – “Sono cose che a noi non devono interessare, almeno per il momento” – e conclude – “La Nocerina dovrà per forza di cose vincere almeno una partita, noi potremo anche pareggiarle entrambe, ma non dovremo assolutamente farci condizionare da ciò, altrimenti tutti i nostri sforzi rischierebbero di essere vani”. 


Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button