Ultime news

NOCERINA-CARRARESE: così in campo

Neppure il tempo di gioire per la vittoria sul Benevento e la contemporanea conquista della terza posizione a spese del Latina, che c’è già da pensare alla gara contro la Carrarese di Ivo Iaconi.

Un match ricco di insidie, nonostante la posizione in classifica dei toscani. Il tecnico rossonero ha cercato durante la settimana di tenere alta l’asticella dell’attenzione dei giocatori perché non vuole cali di tensione in una gara importantissima, anche se sulla carta si tratta di un testa-coda, ma con delle motivazioni particolari per entrambi le squadre.  

La Carrarese, dopo anni di successi, in questo campionato non è riuscita a raggiungere anzitempo la permanenza nella categoria, e ora lotta disperatamente per giocarsi la salvezza ai Play-Out, cercando prima di tutto di allontanare lo spettro della retrocessione diretta.

La Nocerina dopo aver agguantato la terza posizione, non ha nessuna intenzione di fermarsi. C’è il Perugia nel mirino dei molossi, che con la sconfitta di Viareggio ha messo in discussione il secondo posto in classifica e oggi dovrà vedersela con un Prato agguerrito e a caccia di punti pesanti per evitare i Play-Out.

Formazioni più o meno annunciate. Qualche dubbio per Auteri, che ieri durante la rifinitura ha perso Scardina, scelte quasi obbligate per Iaconi.

QUI NOCERINA –  Diciannove i convocati dal tecnico rossonero. Recupero lampo per Corapi, in lista a scarsi venti giorni dall’intervento al menisco, solo tribuna invece per Negro, Pepe, Giuliatto, Rizza e G. Russo.  Buone notizie per Bruno, che ha superato il dolore intercostale che ieri lo ha costretto a dare forfait e oggi sarà regolarmente in campo. Qualche problema, invece, per Francesco Scardina che non dovrebbe far parte dell’undici titolare. L’assenza dell’ex difensore del Cittadella lascia più di qualche dubbio ad Auteri, ancora indeciso sul sistema di gioco da proporre. Il più accreditato, comunque, resta il 3-4-3. In questo caso uno tra Diagouraga e Andelkovic potrebbe piazzarsi al centro della difesa, con Baldan sul centro destra e Chiosa sul centro sinistra. A centrocampo Bruno scenderà in campo dal primo minuto, mentre potrebbe osservare un turno di riposo De Liguori, con Gorobsov pronto a sostituirlo. Sugli esterni agiranno Garufo e Daffara. Resta in piedi, comunque, anche l’ipotesi di un ritorno al 4-3-3, con Daffara e Chiosa a fare i terzini e Diagouraga e Baldan a formare la coppia di difensori centrali, con Garufo pronto a spostarsi sulla linea dei centrocampisti. Nessun dubbio in attacco, con Russo e Mazzeo in appoggio a Evacuo.

QUI CARRARESE – Mister Ivo Iaconi in vista della sfida contro la Nocerina dovrà ancora fare a meno di Stephen Makinwa, tornato nuovamente a Roma per curarsi, De Paola ancora a corto di condizione e Tognoni, rientrato nel gruppo, ma non ancora al cento per cento. Il tecnico toscano insisterà sul 4-1-4-1, Merini è favorito su Malatesta, a centrocampo ballottaggio Venitucci-Corrent, in porta torna Piscitelli.


NOCERINA (3-4-3): De Lucia; Baldan, Andelkovic, Chiosa; Garufo, Bruno, Gorobsov, Daffara; Mazzeo, Evacuo, Russo. A disp. Ragni, Diagouraga, Bruno L., Lettieri, Corapi, De Liguori, Gavilan. All. Auteri.


CARRARESE (4-1-4-1): Piscitelli; Bregliano, Benassi, Anzalone, Vannucci; Pestrin; Orlandi, Belcastro, Venitucci, Mancuso; Merini. A disp. Cicioni, Melucci, Lanzoni, Margiotta, Ciciretti, Corrent, Malatesta. All. Iaconi

 

Giuseppe Franzò, ForzaNocerina.it

Back to top button