Ultime news

PRIMA DIVISIONE: Play-Off e Play-Out pronti a regalare nuove emozioni

Chiusa ufficialmente la regular season, con la promozione in B dell’Avellino, fresco vincitore anche della Supercoppa di Lega ai danni del Trapani, e la retrocessione in Seconda Divisione della Carrarese, da domenica toccherà alle gare dei Play-Off e Play-Out regalare nuove emozioni.

All’Arena Garibaldi di Pisa arriva il Perugia di Camplone. Il Grifo è sicuramente uno dei maggiori indiziati al salto di categoria, avendo dalla sua qualità tecniche e tattiche indiscutibili, che hanno fruttato ben 58 punti nel campionato appena concluso e la possibilità di giocare per due risultati su tre in questo doppio confronto. Il Pisa ha chiuso da quinta classificata, offrendo un discreto calcio, che gli ha permesso di agguantare quasi in extremis l’ultima posizione utile per accedere agli spareggi. Da outsider di lusso, l’undici nerazzurro c’è da scommetterci che farà di tutto per tirare un brutto scherzo al Perugia. 1-2 al ‘Curi’ per il Pisa e vittoria di misura perugina al ritorno.

La Nocerina affronterà invece il Latina. Gli uomini di Sanderra hanno terminato la stagione regolare al terzo posto, conquistato al fotofinish dopo il pareggio di Carrara e la concomitante sconfitta dei molossi a Sorrento, e hanno dalla loro il vantaggio della migliore posizione in classifica. Di fronte una Nocerina scottata dalla mancata riammissione in B, protagonista di un campionato altalenante, ma ora pronta a giocarsi il tutto per tutto per riconquistare sul campo la serie cadetta. Al ‘San Francesco’ vittoria pontina per 0-1, pareggio con una rete per parte al ‘Francioni’.

Il primo dei due playout vedrà coinvolte il Sorrento e il Prato. I biancoblù hanno condotto un buon campionato, rovinato dal calo accusato nel finale e soprattutto dalla rocambolesca ultima giornata, che li ha visti cedere in casa contro l’Andria a vantaggio dei corregionali viareggini, vittoriosi in casa contro il Frosinone. La compagine allenata da Esposito avrà il vantaggio della posizione in classifica, avendo terminato il torneo da quintultima. Di contro i costieri hanno centrato un traguardo inaspettato, con il netto 3-0 in casa contro la Nocerina, che ha permesso loro di scavalcare la Carrarese, condannandola così alla retrocessione. La squadra di Papagni avrà però evidenti svantaggi sul piano tecnico e logistico in questo doppio confronto. A Sorrento finì 0-2 mentre al ritorno trionfarono i costieri per 1-2.

L’altro spareggio retrocessione vedrà di fronte, nel più classico dei derby fratricidi, l’Andria e il Barletta, due squadre con tifoserie gemellate da tempo. I biancorossi hanno chiuso da terzultima classificata, dopo una rimonta che ha permesso alla banda Orlandi di arrivare a giocarsi questo playout, acciuffato con una manciata di risultati positivi nella parte finale di stagione. L’Andria è, invece, da tempo invischiato in queste zone di classifica, e il quartultimo posto tutto sommato giustifica un andazzo non certamente esaltante per la compagine pugliese, che avrà tuttavia il non piccolo vantaggio del miglior piazzamento nella graduatoria per provare a rimanere in Prima Divisione. Vittoria biancoblù a Barletta all’andata, reti bianche al ‘Puttilli’.

 

Marco Stile, ForzaNocerina.it

Back to top button