Ultime news

GAETANO AUTERI: ”chi è senza biglietto resti a casa”

È un Gaetano Auteri carico e determinato quello che si presenta in sala stampa alla vigilia della sfida contro il Latina, che vale l’accesso alla finale dei play off: “domani affronteremo una gara completamente diversa rispetto a quella dell’andata – esordisce il tecnico rossonero – il vantaggio dell’1-0 conquistato al San Francesco sarà ininfluente. In settimana abbiamo lavorato con una tensione sicuramente inferiore rispetto alla scorsa settimana perchè siamo riusciti a mettere da parte l’ansia da prestazione. I calciatori hanno la consapevolezza dell’importanza della posta in palio e quindi non c’è stato bisogno di caricarli più di tanto. Sarà una sfida tra due squadre che si equivalgono e la spunterà chi tra le due dimostrerà sul campo di essere la migliore. Ce la giocheremo, accettando il confronto e sperando di incanalare l’incontro sui binari giusti”. Con Negro e Scardina che avranno una partita in più nelle gambe, sperando in un De Liguori diverso rispetto a quello appannato visto all’opera al San Fracensco sette giorni fa, Auteri naturalmente non si sbottona più di tanto sulle scelte: “Nella sfida di andata tutti hanno dato il massimo, forse abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo perché presi dalla tensione e dall’obbligo di raggiungere il risultato a tutti i costi. Domani sceglierò i calciatori che mi forniranno maggiori garanzie sia dal punto di vista fisico che da quello dell’adattamento a questo tipo di partite”. È inevitabile che a poche ore dall’inizio della sfida la tensione salga ai massimi livelli non solo tra i tifosi ma anche tra chi domani sarà protagonista in campo. Discorso diverso, invece, per chi dalla panchina dovrà guidare la squadra:” l’allenatore si concentra solo sugli input che deve fornire ai calciatori in campo – spiega Auteri – io raccolgo tutte le mie energie e provo a trasmetterle ai ragazzi, senza farmi condizionare dalle emozioni dell’ambiente esterno. Il divieto di fumare in panchina? Per me è stato un bene, un grosso risparmio sia dal punto di vista economico che di salute” scherza il tecnico di Floridia. Forte e chiaro, a chiudere, il messaggio ai tifosi rossoneri rimasti senza biglietto per assistere alla gara del Francioni e che ieri si sono anche visti negare la diretta tv dell’incontro: “chi è senza biglietto resti a casa, se esistono delle regole vanno rispettate. Mi rendo conto che i tifosi si aspettavano un numero superiore di tagliandi, ma nonostante gli sforzi della società questo non è stato possibile. Mi permetto, però, di discutere la scelta del prefetto che ha negato la diretta televisiva. Credo sarebbe stata la soluzione migliore per chi non avrà la possibilità di seguirci a Latina”.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button