Ultime news

LORENO CASSIA:” Nocera mi resterà per sempre nel cuore”

È stato il fidato vice di Auteri nel triennio rossonero e c’è tanto del suo nei risultati conquistati sul campo. Loreno Cassia è ancora tanto rammaricato per l’immeritata sconfitta patita al “Francioni”:”contro il Latina abbiamo dominato in lungo e in largo sia all’andata che al ritorno – ricorda con tanta amarezza il vice allenatore rossonero – abbiamo impostato le due gare nel modo giusto e credo che avremmo meritato di essere ancora in corsa per la serie B. Alla fine ci ha condannati un episodio. Purtroppo siamo costretti ad accettare il risultato del campo, senza soffermarci su come poteva andare e non è andata perché le chiacchiere le porta via il vento”. Stagione iniziata male e finita peggio per la Nocerina che, dopo qualche difficoltà di troppo, era comunque riuscita a intraprendere la strada giusta:”la nostra annata è iniziata con il grosso punto interrogativo della categoria e quindi abbiamo allestito una squadra in grado di competere in entrambi i campionati – spiega Cassia – lo staff tecnico, la società e i calciatori si aspettavano di doversi misurare di nuovo con la serie B. Purtroppo non è stato così e abbiamo pagato un po’ questa grossa delusione perché è stato davvero difficile ripartire. Nonostante tutto siamo riusciti a trovare la quadratura del cerchio, anche se con un po’ di ritardo. Nel complesso abbiamo pagato gli errori commessi contro le squadre che sulla carta non erano al nostro livello e hanno chiuso la stagione nella parte bassa della classifica”. Nella scorsa settimana Citarella ha annunciato di voler lasciare la presidenza della Nocerina, confidando nell’intervento di qualche altro imprenditore. Ad oggi nessuno si è fatto vivo e i tifosi sperano in un dietro front dell’ex patron:” comprendo lo sfogo del presidente – commenta l’allenatore siciliano – credo sia dovuto alla delusione per la mancata promozione in B e alla forte crisi economica che sta colpendo l’Italia. Mi auguro che possa ritornare sui suoi passi perché Nocera calcistica ha bisogno di famiglie come la sua in grado di fare calcio ad alti livelli”. Esperienza tutto sommato positiva quella di Cassia da vice di Auteri, nonostante la grossa delusione per la serie B mancata:” a Nocera sono stato benissimo, ho avuto la possibilità di confrontarmi con una piazza caldissima e con una tifoseria eccezionale – prosegue Cassia – i miei ricordi più belli sono legati al primo anno, nel quale ci siamo imposti sulle avversarie in modo netto con un lavoro eccezionale da parte di tutti. La delusione più grossa resta la salvezza in B sfumata per soli due punti. Per come si stanno evolvendo i fatti sarebbe stato fondamentale mantenere la categoria”. I tre anni vissuti gomito a gomito hanno rafforzato il rapporto tra Cassia e Auteri, che ancora non hanno definito il loro futuro, presumibilmente lontano da Nocera:” il mio rapporto con Gaetano è bellissimo e non è legato solo al campo – spiega Cassia – non abbiamo ancora deciso cosa fare nella prossima stagione anche se stiamo vagliando diverse ipotesi. Dopo una retrocessione e una stagione conclusasi in malo modo spero che le nostre strade non si dividano perché resterei con l’amaro in bocca”.

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button