Ultime news

NICOLA RUSSO: ”tornerei di corsa alla Nocerina”

È sceso in campo per la prima volta contro il Frosinone, al post del bomber Evacuo relegato, tra la sorpresa generale, in panchina. Da quel momento Nicola Russo ha collezionato diciotto presenze. Esperienza tutto sommata positiva, considerando soprattutto la caratura del parco attaccanti con il quale la Nocerina ha iniziato la stagione:” a Nocera mi sono trovato benissimo – debutta l’ex Taranto contattato telefonicamente questa mattina – ricorderò per sempre questa stagione, l’affetto dei tifosi, le amicizie che ho coltivato e le emozioni provate in campo. Sono stato benissimo con tutto il gruppo e ho stretto un rapporto speciale con Desiderio Garufo che conoscevo già dai tempi del Taranto”. In maglia rossonera Russo ha messo a segno tre reti, stabilendo il suo record personale di marcature in Prima Divisione:” il gol che ricordo con maggiore soddisfazione è quello di Benevento – spiega l’attaccante – era un derby molto sentito e sono felice che siamo riusciti a ribaltare il risultato. Quello più importante, invece, penso sia quello contro il Pisa. Eravamo in un momento difficile e l’allenatore rischiava il posto. Era importante non perdere per dare una svolta alla nostra stagione”. Il ricordo più triste è, sicuramente, legato alla doppia sfida play off contro il Latina, che ha messo la parola fine al sogno promozione: “la Nocerina è stata superiore a tutte le avversarie – afferma con convinzione Russo – contro il Latina abbiamo dominato sia nella sfida di andata che in quella di ritorno. In casa abbiamo avuto pochissimi spazi e siamo riusciti a realizzare solo una rete. Al ritorno siamo stati sfortunati, sia in occasione del palo di Mazzeo che per quel tiro di Barraco che ci ha condannati”. Futuro ancora con un grosso punto interrogativo sia per la Nocerina che per Russo, legato ancora da due anni di comproprietà con il Parma:” ho ascoltato le parole del presidente in conferenza stampa . Spero sia solo uno sfogo dovuto alla sconfitta contro il Latina – conclude Russo – la Nocerina e Citarella devono necessariamente viaggiare insieme, altrimenti credo sia difficile vedere la squadra competere ad alti livelli. Sul mio futuro non so ancora nulla. Mi sono preso una settimana di relax e il mio procuratore sta cercando la soluzione migliore per me. Ho sentito di un interessamento del Gubbio, ma credo non ci sia ancora nulla di concreto. Ad ogni modo se Citarella decidesse di continuare e volesse puntare ancora su di me ritornerei di corsa perché Nocera è diventata una seconda casa”.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

 

Articoli correlati
Close
Back to top button