Ultime news

NOCERINA: azionariato popolare, i tifosi si mobilitano

“Non siamo un’impresa sportiva ma da sindaco farò i passi necessari per provare a risolvere questa vicenda. Rivolgerò appelli agli imprenditori per valutare l’eventuale grado d’interesse al titolo” così il Sindaco Manlio Torquato all’indomani della decisione di Giovanni Citarella di lasciare la Nocerina e rimettere il titolo sportivo nelle mani del primo cittadino di Nocera Inferiore. Un problema in più per l’amministrazione comunale che come lo stesso Torquato ha sottolineato: “è già impegnata a battagliare su tantissimi fronti dai rifiuti, alla mancanza di lavoro, al risanamento economico-finanziario”.  In attesa di novità i tifosi molossi però non sono rimasti a guardare. Su facebook è nato anche un “Comitato Azionariato Popolare A.G. Nocerina Calcio 1910″ per coordinare le iniziative volte ad assicurare alla Nocerina un futuro nel calcio professionistico. “Un idea – si legge – che nasce dalla nostra passione, la Nocerina Calcio. Dare la gestione della società calcistica ai suoi tifosi, liberi da interessi economici ma spinti solo ed esclusivamente dall’amore dei colori rossoneri”. Spulciando i vari messaggi pubblicati sulla pagina viene fuori anche qualche numero: “3000 azionisti (piú o meno il numero dei tifosi reali) per 25€ al mese più sponsor…sempre se queste cifre bastino” scrive Nando Mostacciuolo ex consigliere comunale e tifosissimo della Nocerina. “Dalle parole in conferenza stampa del Presidente Citarella si evince quanto segue: società senza debiti, 100mila euro di entrate dalla Lega all’iscrizione, 500mila euro di entrate per la vendita dei migliori giocatori, 250mila euro da incassare dal Comune per i lavori anticipati allo stadio per la serie B, totale 850mila euro, costo per rilevare la società 1 euro, Costo di iscrizione 40mila euro, con 810mila euro + i soldi degli sponsor non si riesce a fare un anno di Lega Pro con in piano di valorizzazione dei giovani?” si chiede Silvio Di Monaco. “Dal notaio subito! Costituiamo un’associazione versiamo l’euro e la compriamo!” gli fa eco Aniello Della Peruta. C’è anche chi ha già individuato il massimo dirigente: “Bozzi presidente onorario” il messaggio di Giuseppe Benevento. Un’iniziativa sicuramente lodevole, che dimostrerebbe una volta di più il grande amore per la Nocerina da parte dei suoi tifosi. Non è, purtroppo, però tutto oro quello che luccica e lo scetticismo a riguardo non manca: “mi piace… ma non ci credo…” scrive invece Raffaele Benevento, interpretando il pensiero di molti sull’argomento perché per garantire il regolare svolgimento di un campionato di Lega Pro di Prima Divisione, pur senza ambire a un piazzamento nelle zone alte di classifica, le spese sono tantissime e il solo intervento dei tifosi non sarebbe sicuramente sufficiente. L’iniziativa, comunque, non resta fine a se stessa e può rappresentare un ottimo punto di partenza per eventuali nuovi acquirenti.

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button