Ultime news

NOCERINA: si lavora sottotraccia, futuro meno cupo

Sono ore frenetiche quelle che trascorrono inesorabili in casa rossonera, al 30 giugno mancano appena cinque giorni e le chiacchiere si susseguono a ritmo ormai incalzante. Parole, parole, parole come cantava Mina in uno dei suoi più celebri successi. La cura ai mali della Nocerina sembra essere dietro l’angolo, basta fare quattro passi per il centro città e di “medici” con la soluzione bella e pronta se ne trovano a iosa, peccato che con le parole non si va da nessuna parte. Per fortuna della Nocerina, però, Giovanni Citarella, nonostante il grido d’allarme lanciato un mese fa rimasto pressoché inascoltato, non ha nessuna intenzione di far morire la sua creatura nonostante la, più volte manifestata, volontà di passare la mano. Continua infatti il lavoro sottotraccia per cercare di trovare nuovi investitori o nuovi compagni d’avventura per continuare a fare calcio a Nocera. Si susseguono, infatti, incontri istituzionali e privati, per dare continuità all’unica fonte di aggregazione di massa che esiste nelle due cittadine, con esiti altalenanti che mettono in fibrillazione una volta in un senso e subito dopo nell’altro. Eppure la situazione sembra meno grigia di qualche giorno orsono, emissari rossoneri sarebbero pronti a partire alla volta della Toscana per formalizzare in tempo utile l’iscrizione al prossimo torneo di Prima Divisione. Sarà però, la prossima, una stagione all’insegna dell’austerity dopo tre anni di spese ingenti. La”nuova” società, guarderà con più attenzione alle scelte economicamente sensibili e poi a quelle inerenti il terreno di gioco, in considerazione anche del fatto che il prossimo anno non ci saranno retrocessioni in prima divisione. Ci sarà bisogno però dell’aiuto di tutti, perché solo chi non opera non fa errori, quindi si riponga l’ascia di guerra e si ritorni a remare tutti nella stessa direzione, per ritrovare la grinta e lo spirito giusto, quello dei molossi, solo così la storia potrà continuare e perché no provare a cullare nuovamente qualche sogno al momento proibito.


Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button