Ultime news

NOCERINA: si susseguono gli incontri

Continua frenetico il lavoro di raccolta adesioni da parte di Giovanni Citarella e delle Istituzioni delle due Nocera, la cifra raggiunta è riguardevole, ma ancora non sufficiente a coprire per intera la somma richiesta per il rilascio della fideiussione, per il completamento dell’iscrizione della Nocerina al prossimo campionato di Lega Pro.

Oltre al lavoro dei citati, c’è da segnalare anche l’impegno di qualche imprenditore, da sempre vicino alle sorti rossonere, che sta chiamando altre forze economiche, non solo presenti sul territorio, per poter garantire il maggior numero di adesioni.

Domani sera potrebbe esserci un nuovo punto della situazione alla Casa Comunale di Nocera Inferiore, questa volta in maniera “privata” per poter discutere e trovare soluzioni, senza fastidi esterni, magari parlando anche della cifra dovuta dal Comune all’imprenditore Citarella, per l’adeguamento dell’impianto in viale San Francesco di due anni orsono.

A tal proposito, sarebbe opportuno fare chiarezza  in maniera definitiva, perché, se è vero che ci sono degli impegni da onorare,  la situazione deficitaria delle casse comunali prevede un piano di pagamento verso i propri fornitori, ben preciso e dal rigoroso rispetto delle posizioni cronologiche.

La lotta contro il tempo è arrivata ad una tappa importante, infatti domani è l’ultimo giorno utile per la presentazione delle domande d’iscrizione, con la relativa tassa da pagare, corredata da documenti e garanzie “accessorie”, verso fine serata la Lega Pro comunicherà le squadre iscritte e dopo qualche giorno ci sarà il resoconto delle squadre in regola o meno, queste ultime come annunciato anche dal Patron Citarella, avranno di tempo fino all’undici di luglio, per regolarizzare in maniera definitiva l’iscrizione.

La speranza di vedere ancora la Nocerina nel calcio professionistico è concreta, ma, lo ripetiamo ancora una volta, non si può pensare che con il sacrificio di pochi si possa portare il calcio che conta, in un’area al “default economico” come la nostra; quindi la movimentazione attuale degli imprenditori e delle istituzioni, e l’inizio del dialogo tra le parti, non dovrà essere un fatto estemporaneo, ma diventare consuetudine,  per assicurare altre stagioni calcistiche di buon livello.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button