Ultime news

ADRIANO BELLACOSA: “spero in una soluzione positiva”

C’era anche lui ieri sera al tavolo del “Comitato per la Salvezza” così come da anni è al fianco della famiglia Citarella, amico, consigliere legale e, nell’anno della promozione in B della Nocerina, anche presidente onorario del sodalizio di Via Alveo Santa Croce: “Una carica che mi  ha gratificato” guai però a parlargli di subentrare all’attuale patron, un’altra delle tante fantasiose soluzioni alla crisi che sono venute fuori in quest’ultimo mese: “sento dire tante cose in giro, se volessi dare credito ad ognuna ci sarebbe davvero da perderci la testa. Sinceramente non sono un grande esperto di calcio e non mi sento all’altezza di sostituire Giovanni Citarella“.

 

Molto meglio, insomma quando c’è da confrontarsi con sentenze, appelli e ricorsi: “Del resto è il mio mestiere – sorride l’avvocato nocerino – curo gli interessi giudiziali della famiglia Citarella da tempo e offrire il mio contributo professionale alla Nocerina, considerata l’amicizia che mi lega a Giovanni, è stata una naturale conseguenza e riuscire ad ottenere risultati importanti anche sotto questo punto di vista, un piccolo vanto. Il nostro ricorso contro la mutualità, ad esempio, è stato poi ripreso nella riforma dell’ordinamento sportivo. Lo scorso anno abbiamo lavorato sodo anche ad agosto per un ripescaggio che la Nocerina strameritava a differenza di tante società che non dovrebbero più far parte del mondo del calcio”.

 

Un rischio, per motivi ben diversi naturalmente, che in questi giorni sta correndo anche la Nocerina: “la riunione di ieri sera è stata tutto sommato positiva, ma siamo in un momento molto difficile per le sorti della squadra rossonera. Ci stiamo adoperando tutti per garantirle un futuro che in questo momento non c’è. Avevo anche messo in contatto Citarella con un grosso imprenditore, peccato che la trattativa non è andata a buon fine. Però, pur essendo molto preoccupato e poco ottimista credo nei nocerini. Sono convinto che alla fine una soluzione si troverà e che non verrà dilapidato il patrimonio costruito in questi anni dalla famiglia Citarella. Stiamo parlando di una società ben vista e rispettata in Lega e dalle altre società. Sono aspetti che vivendo a stretto contatto con loro percepisci, aspetti che conservano sempre un loro valore, sarebbe davvero un peccato mortale perdere tutto questo. Sia chiara una cosa però: da sempre, ciclicamente, spunta fuori qualcuno interessato a questa società, bisogna però valutare attentamente gli interlocutori e sotto questo punto di vista i tifosi possono stare tranquilli, c’è necessità di passare la mano ma non di stringere quella del primo che capita”.

 

L’intervista è appena finita, raccolgo i pensieri, le dita iniziano a scivolare sulla tastiera, squilla il telefono, un sms viene fuori l’Adriano Bellacosa che non t’aspetti: “mi raccomando, concluda con un Forza Nocerina!”. 

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button