Ultime news

FABIO MAZZEO: “il mio futuro è ancora incerto”

Fabio Mazzeo è stato indiscutibilmente uno dei protagonisti dell’annata rossonera. Un inizio un po’ in sordina ed una seconda parte in crescendo per l’attaccante rossonero, secondo miglior marcatore della squadra di Auteri con dieci reti. Schivo e poco incline a concedere interviste, si è sentito davvero pochissimo durante l’arco della stagione, preferendo far parlare il campo. Giocate di alto livello e gol importanti, che però non sono valsi alla Nocerina il tanto agognato salto di categoria. Legato da un altro di contratto ai molossi è anche lui in attesa di novità sul futuro rossonero.

 

Fabio, superata la delusione di Latina?

 

“Superata proprio no. La delusione c’è e resta. Ovviamente c’è bisogno di andare avanti, il calcio è fatto di queste cose. Non sempre va come uno vorrebbe o meriterebbe”.

 

Una stagione racchiusa in quel tiro di Barraco dalla distanza. E’ stato solo un episodio sfortunato a decidere il tutto o qualcos’altro non è andato nel doppio confronto?

 

“I play off sono cosi, basta un errore, ormai sono diventato fatalista su questo. Per me abbiamo giocato bene anche a Latina. Se il mio tiro invece di colpire il palo fosse andato dentro…era tutta un’altra storia. A quel punto saremo passati noi, perché loro si stavano innervosendo e anche fisicamente erano giù”.

 

Pensi che perdere il terzo posto all’ultima giornata, in quel modo, sia stato un duro colpo anche a livello psicologico?

 

“Psicologico direi di no. Alla fine io credo che le due gare siano state approcciate in modo corretto e, a mio parere, abbiamo fatto tutto quanto doveva essere fatto”.

 

Una stagione vissuta interamente a rincorrere. C’è stato qualche momento in cui hai capito che proprio non era l’anno giusto?

 

“E’ innegabile che siamo partiti già con un gap da recuperare, soprattutto a livello psicologico. L’avvio lento lo dimostra. Durante l’anno però io sono sempre stato convinto che in un modo o nell’altro ce l’avremmo fatta. Chi era in testa avrebbe rallentato, come effettivamente successo, e noi avevamo tutte le carte in regola per farci trovare pronti. Purtroppo sul finale abbiamo fallito partite importanti che alla fine sono state decisive”.

 

Due parole su mister Auteri, che da qualche anno ti voleva fortemente a Nocera.

 

“Un allenatore tatticamente preparatissimo. La sua storia dimostra quali sono le sue qualità. Purtroppo quest’anno è andata male”.

 

Parliamo di futuro. In quest’ultimo mese abbiamo letto il tuo nome, insieme ad altri, accostato a diverse squadre. Si è parlato anche del Latina affidato proprio ad Auteri. Qual è la verità?

 

“Preferisco non parlare di queste cose. Si occupa di tutto il mio procuratore Mariano Grimaldi. Posso solo dire che passi ufficiali non ce ne sono stati ed io, ad oggi, sono ancora legato contrattualmente alla Nocerina“.

 

Sentito qualcuno della società ultimamente?

 

“Da circa venti giorni non sento nessuno. Credo al momento siano occupati in questioni più importanti, ma ci sarà tempo per parlarne”.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

 

 

Back to top button