Ultime news

ISCRIZIONI LEGA PRO: Nocerina, non c’è chiarezza

Da un lato Giovanni Citarella, dall’altro il Comune di Nocera Inferiore, di mezzo la Nocerina e i suoi tifosi. Si va avanti così da giorni, troppi francamente, senza uno spiraglio, un qualcosa di concreto a cui appellarsi per consentire al club rossonero di uscire dalla crisi apertasi in tutta la sua cruda drammaticità ormai un mese fa.

 

Il patron continua a lamentare poca considerazione e aiuto da parte delle istituzioni e resta fermo sulla sua presunta volontà di mollare tutto, nel frattempo però qualcosa si muove, sottotraccia, in silenzio o quasi. La domanda di iscrizione con annesso assegno di 41 mila euro inviata in lega, Il riscatto di Negro e Baldan, la sempre più probabile cessione, si badi bene in prestito e comproprietà, dei due al Latina, non sono frutto del caso e se ci fosse la volontà vera di far finire il calcio a Nocera probabilmente queste operazioni non sarebbero nemmeno state poste in essere. Baldan e Negro come Giovanni Russo, il portierino che continua a lavorare sodo al San Francesco per recuperare da un brutto infortunio e farsi trovare pronto a difendere i pali della Nocerina che verrà. Oppure come i tanti nomi di giovani calciatori e allenatori che di giorno in giorno vengono accostati al club rossonero. È mai possibile che siano tutte invenzioni di quei burloni dei giornalisti?

 

I conti insomma non tornano. Magari li avrà fatti male anche Citarella che sperava nell’aiuto concreto e forse disinteressato, di altri imprenditori che al momento non c’è e che probabilmente mai ci sarà, forse perché in un momento economico difficile è molto più semplice cercare soci e non “semplici” sponsor.

 

Certo la situazione non è per niente rosea, manca la fideiussione e i molossi sono “tra color che son sospesi”, il tempo stringe, ma abbiamo ancora motivo di credere che la Nocerina sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Lega Pro. Gli interessi in ballo sono tanti, a partire da quelli in essere con il Comune di Nocera Inferiore, per finire al patrimonio dei calciatori ancora in forza alla compagine rossonera.

 

E allora faccia chiarezza una volta per tutte Giovanni Citarella sulle sue reali intenzioni, si prodighi l’amministrazione comunale a dare una mano concreta, tra quegli scanni siede chi in passato ha dato un grosso aiuto alla Nocerina sotto forma di sponsorizzazioni, è arrivato il momento di mettersi di nuovo in gioco. L’appello vale, naturalmente, anche per l’assise retta da Gaetano Montalbano. Il muro contro muro non porta da nessuna parte.

 

Vengano allo scoperto anche gli imprenditori nocerini, perchè quel “noi ci siamo!” non resti solo un urlo lanciato nel vuoto durante l’assemblea pubblica della scorsa settimana.

 

Chiarezza, tanta disponibilità e ancora chiarezza perché la Lega Pro è un patrimonio da non disperdere al di la delle beghe politiche, di simpatie ed antipatie.


Francesco Cuomo ForzaNocerina.it

Back to top button