Ultime news

NOCERINA: rischio esclusione temporanea e penalizzazione

Non ci sono confini geografici che tengano per le difficoltà che stanno vivendo diverse società calcistiche di Lega Pro. Sono ore di attesa ed ansia per diverse comunità quelle che separano dal termine ultimo per la regolarizzazione delle iscrizioni al campionato di competenza per la stagione 2013/14 fissato per questa mattina alle ore 12,00.

 

A quanto pare non è solo la Nocerina ad essere in difficoltà. Sono tutte da verificare infatti le posizioni tra le altre di Vicenza, Grosseto, Ascoli, Andria, Sorrento, Campobasso, Sassari Torres, Chieti, e Poggibonsi e non sono da escludere clamorose novità dell’ultima ora.

 

Per il club rossonero si profila l’esclusione temporanea. L’11 luglio la Covisoc esaminerà i bilanci e le documentazioni presentate dalle società che in caso di bocciatura avranno tempo fino al al 16 luglio per presentare ricorso. Il 19 luglio il Consiglio Federale deciderà quali società iscrivere e quali escludere. Ci sarà fino al 16 luglio per il ricorso e per sanare l’adempimento mancante presentando la necessaria garanzia. Il 22 luglio un nuovo consiglio federale provvederà a ratificare il nuovo regolamento (dirtitti tv, età media, regola degli under, etc). Ad inizio agosto si provvederà alla composizione di gironi e calendari. Tempi ristrettissimi, insomma. Fortunatamente presentando in tempo utile l’assegno di 41mila euro a corredo della documentazione necessaria la Nocerina si è messa al riparo dal peggio essendo non sanabile l’atto minimo. Non sono però da escludere punti di penalizzazione considerando anche il ritardo su contributi e ritenute, messe a posto al 28 febbraio e non al 30 aprile come da regolamento. Ma poco importa visto che non ci saranno retrocessioni nel prossimo campionato. 

Due squadre campane sperano nel ripescaggio in II Divisione, si tratta della Casertana e della Torre Neapolis  che ambiscono al ritorno tra i Prof pur trovandosi in situazioni differenti. La società di Torre del Greco, semifinalista nei play-off e vincitrice della Coppa Italia di categoria, mentre la società di Terra di Lavoro è stata finalista nei play off.

 

RIPORTIAMO DI SEGUITO SCADENZE, DIRETTIVE E MODULISTICA IMPOSTE DALLA LEGA PRO PER LE SOCIETA’ CHE INTENDONO PARTECIPARE AI CAMPIONATI DI PRIMA E SECONDA DIVISIONE

 

Le società sportive dovranno :
”Presentare alla Lega Italiana Calcio Professionistico, a pena di decadenza, la
domanda di ammissione al Campionato professionistico 2013/2014 corredata dalla
relativa tassa di iscrizione, contenente la richiesta di concessione della Licenza
Nazionale”. Con la precisazione ulteriore che il deposito della domanda di iscrizione entro tale termine ” … è posto a pena di decadenza, non essendo la carenza di tale requisito sanabile in un momento successivo”.

 

Tasse di iscrizione (da inviare con unico assegno circolare non trasferibile intestato alla Lega Italiana Calcio Professionistico)
Campionato – 1^ Divisione
- quota di associazione € 2.000,00
- quota di partecipazione € 28.000,00
Totale € 30.000,00
Campionato – 2^ Divisione
- quota di associazione € 2.000,00
- quota di partecipazione € 23.000,00
Totale € 25.000,00

 

€ 11.000,00 (inclusa IVA 21%) a mezzo distinto assegno circolare non trasferibile intestato alla Calcio Servizi Lega Pro s.r.l. (società unipersonale della Lega Pro), per servizi e prestazioni da rendere a favore delle società sportive associate.

 

Depositare presso la Lega Italiana Calcio Professionistico l’originale della garanzia a favore della medesima Lega, da fornirsi esclusivamente attraverso fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di € 600.000,00 per le società di Prima Divisione e dell’importo di € 400.000,00 per le società di Seconda Divisione, rilasciata da Banche che figurino nell’Albo delle Banche tenuto dalla Banca D’Italia. Il modello tipo della garanzia è reso noto dalla Lega stessa con separata comunicazione.

 

Le società sportive sono obbligate a depositare presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, entro il termine del 1° Luglio 2013 dichiarazione relativa alla disponibilità dell’impianto sportivo – rilasciata dall’Ente proprietario dello stesso, con indicazione della capienza e specificazione del numero dei posti nei vari settori per tutta l’attività agonistica, organizzata dalla Lega Pro, ivi comprese espressamente le eventuali gare di Play Off /Out

 

Le società sportive sono tenute ad aderire incondizionatamente al codice etico vigente della Lega Pro ed a rispettare tutte le prescrizioni ivi contenute. Le società sportive sono altresì obbligate a richiedere a tutti i tesserati, quale condizione necessaria per la stipula del contratto di tesseramento, l’accettazione incondizionata del Codice Etico della Lega Pro e l’impegno degli stessi ad accettare le relative prescrizioni.

 

Tutte le società sportive, entro il 1 Luglio 2013, devono depositare alla COVISOC e anche presso la Lega Pro/Calcio Servizi il budget finanziario su base trimestrale, per il periodo 1° luglio 2013 – 30 giugno 2014.


Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

 

Back to top button