Ultime news

[LIVE SALA STAMPA] Fontana: “Serata positiva per tutti”

Ore 23.05 – Arriva il tecnico rossonero Gaetano Fontana:

“Una serata positiva per il risultato. Si è verificata di nuovo una cosa che avevo già notato contro l’Avellino, cioè che spesso siamo costretti a rincorrere gli avversari. Spesso capita che diamo la possibilità agli avversari di portarsi in avanti grazie ad errori nostri. Vorrei far notare che nei primi cinque minuti abbiamo avuto tre occasioni nitide che non siamo riusciti a buttare dentro.”

“Il rischio delle fasce laterali era calcolato. L’unico modo per poter mettere in difficoltà una squadra come il Perugia era quello di creare superiorità numerica in mezzo al campo con l’aiuto dei terzini. E’ accaduto che molto spesso venivamo beccati, perchè non riuscivamo a capitalizzare questa superiorità numerica.”

“Un pareggio che per il morale fa tanto. Quello che salvo è lo spirito. Noi puntiamo tutto su quello. Sappiamo che abbiamo tante mancanze per varie motivazioni, ma siamo consapevoli di poter essere in grado di annullare il gap con le avversarie con la forza di volontà e l’abnegazione. Nel secondo tempo abbiamo modificato qualcosina, e quello che ho visto è stato il desiderio di riprendere la gara in mano. Per il campionato che ci aspetta è un fattore importante.”

“Noi dobbiamo avere tante frecce a disposizione nel nostro arco, cercando di capire l’avversario ed adattarci ad esso. La ricerca nostra è quella di avere determinate caratteristiche e sfruttarle al meglio. Quello che dobbiamo principalmente avere è lo spirito.”

“Quello che ho notato è che, rispetto alla gara con l’Avellino, abbiamo mantenuto lo stesso errore nella gestione della palla. Mi piacerebbe vedere una squadra, come il Perugia, che sia capace di mettere sotto la Nocerina non per nostre sbavature, ma per sua bravura.”

“Le partite vanno preparate prima, non dopo. Sicuramente sono stati fatti degli errori, ma ci sono state anche cose positive. Cremaschi, ad esempio, si è trovato ad affrontare una nuova realtà, diversa rispetto a quella dell’amichevole, nella quale si è trovato ad affrontare avversari tosti come Fabinho. Dopo ho dovuto modificare l’assetto, perchè credevo fosse importante limitare il raggio d’azione di Felipe.”

“Quando si cerca di mettere in pratica determinati sistemi di gioco, si devono conoscere tutte le tipologie di movimento e di scambio. Per mantenere un certo equilibrio è importante assimilare diversi tipi di movimenti.”

“Anche nei dilettanti ho fatto una partenza del genere. Non ero nemmeno a conoscenza del fatto che Zeman facesse una partenza del genere, mi è stato riferito successivamente.”

“Devo essere sincero, ho apprezzato nel corso della partita l’attaccamento e la vicinanza del pubblico, anche in momenti della gara nei quali eravamo straniti. Il mio obiettivo è quello di uscire dal campo con la maglia sudata e con la consapevolezza di aver dato tutto il possibile.”

“Devo riconoscere che abbiamo rischiato tanto, anche se questi rischi sono derivati da nostri errori.”

“Ho fatto in modo che i giocatori, soprattutto giovani, si trovassero preparati di fronte ad un pubblico così caloroso. Il nostro obiettivo è quello di portare quanta più gente è possibile allo stadio. L’auspicio è quello che si possa continuare sotto questo punto di vista. E’ una cosa positiva che, grazie agli applausi, questi giovani possano dare il massimo ed ottenere un attestato di stima del genere.”

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button