Ultime news

NOCERINA bella di notte, Avellino KO

NOCERINA – AVELLINO 2-0

NOCERINA (4-4-2) Gragnaniello (18’ st Falcone); Cremaschi, De Franco, Romito (18’ st Kostadinovic), Rizza (24’ st Scuotto); Ficarrotta (13’ st Paz), Remedi (6’ st Hottor), Palma (13’ st Cristofari), Lepore; Evacuo (18’ st Tozzi), Malcore (34’ st Simonetti). All. Fontana.

AVELLINO (3-5-2) Terracciano; Izzo (1’ st Pisacane) , Peccarisi (11’ st Fabbro), Bittante; Millesi (11’ st Zappacosta), Massimo (11’ st Soncin), D’Angelo (1’ st Arini), Angiulli (16’ st Schiavon), Dia Pape (23’ st De Vito); Herrera (25’ st Galabinov), Castaldo (1’ st De Angelis). (  Di Masi, Catania, Damo) All. Rastelli.

Note: Spett. 1500 circa; ammoniti: Cremaschi (N); recuperi: 1t  1 minuto, 2t 7 minuti; angoli 3-4.

Marcatori:  11’ pt Malcore (N); 36’ st Lepore (N);

Proficuo test per la Nocerina che supera agevolmente l’Avellino al termine di una gara ben giocata, su ritmi accettabili e buone trame di gioco. La preparazione pre campionato continua nel migliore dei modi, evidenti i progressi, accettabile lo stato di forma raggiunto dai calciatori, non sono dispiaciute alcune individualità quali Cremaschi e Lepore una spanna su tutti. Il match ha una duplice valenza, quella meramente calcistica, ossia quale test in preparazione alla prossima stagione che sta per iniziare e quella benefica, l’incasso, infatti, sarà devoluto ad associazioni umanitarie. Iniziativa, questa, alla quale ha aderito anche la stampa attraverso una donazione spontanea. Naturalmente è stata anche l’occasione per rinsaldare lo storico gemellaggio tra le due tifoserie. Fontana vara il solito 4-4-2, confermata la difesa, a centrocampo non c’è Hottor, Ficarrotta e Lepore agiscono sulle fasce, Remedi e Palma sono i centrali, in attacco Evacuo e Malcore. L’Avellino risponde con il 3-5-2, anche qui Rastelli mischia le carte, Bittante gioca in difesa, Millesi si riprende il posto a centrocampo. In attacco l’ex fischiatissimo Castaldo coadiuvato da Herrera. Piace e fa divertire la Nocerina nel primo tempo che chiude meritatamente in vantaggio e controllando senza particolari affanni gli attacchi dell’Avellino che ha prodotto soltanto un forcing finale, nel quale ha sfiorato in un paio di occasioni il pari. E’ la Nocerina a farsi vedere subito dalle parti di Terracciano, al 5’, infatti, è Lepore che ha una ghiotta opportunità, approfittando di uno svarione di Bittante si presenta davanti all’estremo difensore irpino, sparando, in pratica, addosso allo stesso in uscita. Al 9’ Rizza e Romito si ostacolano a vicenda, favorendo l’inserimento di Massimo che apre per il liberissimo Herrera, sulla sua conclusione è provvidenziale l’intervento di De Franco. Due minuti dopo, però, i rossoneri, passano in vantaggio con un’azione da manuale. Cremaschi riceve un pallone al limite, s’incunea nella difesa avversaria, poi mette al centro per il liberissimo Malcore che insacca a porta vuota. Dopo l’avvio scoppiettante, le squadre si compattano, si assiste ad una serie di batti e ribatti, si arriva, così al 26’ ma il tiraccio al volo di Angiulli dalla lunga distanza non impensierisce Gragnaniello. Al 32’ azione da applausi della Nocerima, Evacuo pesca lo smarcato Ficarrotta che calcia al volo, la palla termina alta di poco. Piano piano gli ospiti guadagnano metri, il forcing finale porta gli stessi a sfiorare il pareggio. Al 41’ Dia Pape, in una delle solite incursioni sulla fascia, libera per la conclusione Castaldo che impegna severamente Gragnaniello. Passano un paio minuti e tocca D’Angelo andare vicino al pari, il tiro a girare è deviato da Romito e termina di poco alto, con Gragnaniello ormai battuto. La prima frazione in pratica termina qui, i molossi hanno ben impressionato. La ripresa vedrà, come è prassi nelle amichevoli, la solita girandola di sostituzioni, gli schieramenti, tuttavia, rimangono invariati. La frazione  si apre con un brivido per la Nocerina, l’Avellino, infatti, va vicinissimo al pari con una conclusione di DeAngellis che si stampa sulla traversa. Rispondono i rossoneri al 10’ con una bell’azione orchestrata da Ficarrotta che libera Cremaschi, il diagonale da pochi passi finisce fuori. Premono gli Irpini alla ricerca del pareggio, la Nocerina resiste, al 19’ ancora De Angelis ha la palla del pareggio, ma il diagonale a botta sicura fa la barba al palo. Un attimo prima di essere sostituito, al 23’, è Dia Pape a calciare fuori da buona posizione al termine di un’azione confusa in area rossonera. Tocca a Lepore, al 26’, spezzare il pressing dell’Avellino, il centrocampista molosso è abile a girarsi in area e calciare prontamente, ma Terracciano compie il miracolo. La partita si mantiene comunque su ritmi accettabili, gli Irpini non ci stanno a perdere, la Nocerina tenta qualche sortita in avanti. Al 36’ il gioiellino Lepore regala un’altra perla delle sue, riceve palla in area, resiste ad una carica, mette a sedere Zappacosta e poi piazza il pallone imparabilmente nel sette con un tiro a girare. Il match finisce qui, a nulla servono all’Avellino gli incomprensibili sette minuti di recupero dati dall’arbitro, gli uomini di Fontana vincono meritatamente. Sono, dunque, apparsi evidenti i progressi, i molossi sono sembrati in palla e in un accettabile stato di forma. Sabato prossimo la Nocerina è attesa da una nuova amichevole, a Torre del Greco con la compagine locale della Turris.

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button