Ultime news

NOCERINA forza sei, battuta la primavera della Juve Stabia

NOCERINA 6

 

JUVE STABIA PRIMAVERA 2

NOCERINA (4-4-2): Gragnaniello (16′ st Di Filippo); Cremaschi (1′ st Kostadinovic), De Franco, Romito (16′ st Aprile), Rizza (1′ st Ficarrotta); Crialese (35′ st Polichetti), Hottor, Palma ( 34′ pt Remedi) (35′ st Scuotto), Lepore (32′ st Vigo); Tozzi (1′ st Evacuo), Malcore (20′ st Tulimieri). ( a disp. Comentale, Simonetti ) All. Fontana.

JUVE STABIA PRIMAVERA (4-3-1-2): Capuano (16′ st Mauro); La Mura, Arpino, Mileto, Mattiello (25′ Baleotto); D’Ancora ( 11′ st Sacco), Salonis (19′ st Volpe), Cardore (31′ st Sacco); Marciano; Del Gaudio, Farriciello ( 7′ st Gisonni) All. Turi.

Note: angoli 12-1. Spett. 1000 circa

Marcatori: 4′ pt Romito (N); 23′ Malcore (N); 1′ st Lepore rig. (N); 6′ Lepore (N); 32′ st Evacuo; 33′ st Calamaio (JS);  36′ st Gisonni (JS); 40′ st Tulimieri.

NOCERA INFERIORE. Goleada della Nocerina nei confronti della formazione primavera della Juve Stabia. Con le dovute eccezioni del caso, dato l’avversario che si è limitato a fare da sparring partner i rossoneri sono apparsi in miglioramento, positivi anche in nuovi innesti. Come detto si tratta di calcio estivo per cui è da prendere col beneficio dell’inventario, tuttavia, i molossi sono piaciuti, specie alcune giocate dei singoli che hanno deliziato il pubblico presente. Rispetto alla precedente uscita mancano Cristofari e Paz per motivi precauzionali. Fontana si affida al solito 4-4-2, in difesa c’è subito l’impiego di Romito al centro, in coppia con De Franco. Cremaschi e Rizza sulle corsie laterali. Torna Hottor al centro del reparto mediano, coadiuvato da Palma, mentre Crialese e Lepore agiscono sulle fasce. Attacco composta dal duo Tozzi-Malcore. Juve Stabia, di contro, che viene mandata in campo da Turi con il 4-3-1-2, modulo, questo, che permette una maggiore duttilità tra la fase difensiva e quella offensiva. La prima frazione vede la Nocerina padrona del campo, la primavera della Juve Stabia fa quello che può, ma non  va oltre un inappuntabile impegno.Pochi giri di lancetta e la Nocerina trova subito il goal. Mattiello stende Hottor, la punizione è battuta da Lepore che pesca il neo acquisto Romito che si presenta subito con un buon biglietto da visita insaccando di testa. All’ 11′ su cross di Cremaschi Tozzi di testa spedisce al lato, naturalmente, così come nelle previsioni, è un monologo dei rossoneri che pressano i più giovani e meno esperti avversari. Una punizione a girare di Palma, al 21′, obbliga Capuano a distendersi in corner il quale, due minuti dopo, nulla può nei confronti di Malcore, che lanciato in profondità da Cremaschi, lo batte per la seconda volta. Si deve attendere il 33′ per annotare la prima azione degli ospiti con Cardore che tira dalla distanza non inquadrando la porta di poco. I ritmi a questo punto calano, i molossi controllano la gara senza affanno, pochi istanti prima del fischio dell’arbitro tenta il tiro Lepore ma la bordata finisce fuori. Nella ripresa consueta girandola di sostituzioni con gli uomini di Fontana che trovano subito la terza rete grazie ad un rigore trasformato da Lepore per atterramento di Malcore. I minuti iniziali del secondo tempo sono da brivido per le Vespette che al 6′ subiscono la quarta rete ad opera ancora di Lepore, lesto ad insaccare di testa un preciso traversone di Kostadinovic. Ci prova all’12’ il neo entrato Sacco ma spedisce alto da favorevole posizione. E’ solo un episodio perché tre minuti dopo Evacuo si libera bene in area e manda la palla a stamparsi sul palo. La Nocerina si diverte e fa divertire il pubblico presente che applaude a più riprese, al 18′, infatti, bell’azione di Lepore che dribbla un avversario e calcia di poco alto. Al 25′ nuovamente l’indiavolato Lepore gira una punizione da sinistra, ma l’estremo difensore ospite si supera smanacciando in angolo. Un errore in disimpegno di Cremaschi innesca Mileto che dal limite lascia partire un gran tiro che fa la barba al palo, la risposta della Nocerina, però, è di ben altra consistenza perché Evacuo con un diagonale sigla la quinta rete. Ci pensa Calamaio, per gli ospiti, a realizzare la rete della bandiera un minuto dopo, mentre Tulimieri spara clamorosamente alto al 35′ all’altezza del dischetto. Goal mancato, goal subito, la Juve Stabia trova addirittura la seconda rete con Gisonni che a tu per tu con Di Filippo non ha difficoltà a batterlo, siamo al 36′. Tornano in pista i rossoneri con Tulimieri che si fa perdonare l’errore di qualche minuto prima realizzando la sesta rete al 40′. Il match in pratica si chiude qui, domani è prevista una giornata di riposo, i rossoneri riprenderanno gli allenamenti lunedì.

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button