Ultime news

NOCERINA: venerdì si torna a fare sul serio

Trecentosessantotto giorni per passare dal sogno all’incubo. Riposizionando l’immaginario orologio della vita indietro di poco più di un anno, scenari tremendamente opposti all’attuale ritornano alla mente.
Si percepiva nell’aria la voglia forte di rivalsa, un popolo, quello nocerino, desideroso di voler dimostrare al mondo pallonaro che la retrocessione era solo stato uno spiacevole incidente, ma che si poteva ripartire e sfidare nuovamente tutto e tutti, con risultati differenti, continuando a sognare, continuando a stupire.
Ma il sogno durò poco e dopo la rabbia, con la speranza in appello, venne fuori la determinazione e la voglia di tutto l’ambiente rossonero di riprendersi quello che “ingiustamente” era stato tolto, nel mese di agosto, perché il campo decretò il verdetto, quello inappellabile della retrocessione.
La voglia di ritornare a vincere non frenò per un istante chi doveva allestire l’armata rossonera, ma ancora una volta il verdetto del campo non fu felice e lontano dalle aspettative dei molossi.
Ed ora catapultati nell’attuale, nuovamente alla vigilia di un nuovo campionato, questa volta con aspettative diverse, dal sogno di vittoria, passando all’incubo svanito della non iscrizione, c’è il desiderio di non sfigurare, il desiderio di poter affrontare in maniera dignitosa una stagione anomala, ma che potrebbe rappresentare una base nuova per la società rossonera, magari per non rivivere nuovamente un passionale giugno come quello appena trascorso.
Ma quanto corre questo orologio, o forse quanto ha corso il popolo rossonero, in poco più di un anno si è passati dallo sconforto al sogno, dalla nuova speranza alla delusione, dal dramma comatoso alla gioia all’esterno di un istituto bancario, per poi deprimersi nuovamente per una campagna acquisti che non decolla, dimenticando che nonostante tutto la Nocerina è ancora lì, ai blocchi di partenza del prossimo torneo di Prima Divisione.
E allora signore e signori cliccate sul tasto RESET, venerdì si comincia, stessa spiaggia stesso mare, Stadio San Francesco, solite emozioni. Noi ci saremo a gridare ancora più forte forza Nocerina e voi che fate, non avrete mica intenzione di restarvene a casa? I molossi hanno bisogno di noi, c’mon!!!
 
Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it
Back to top button