Ultime news

SIMONE VITALE: “pronto a dare il mio contributo”

È uno dei volti nuovi portati in rosa dal direttore sportivo Pavarese ma potrebbe far già parte dell’elenco dei convocati di mister Fontana per la gara di Viareggio: Simone Vitale è arrivato da pochi giorni in rossonero ma la sua esperienza potrebbe far comodo ai molossi nella prima trasferta stagionale. Nella conferenza stampa di presentazione il calciatore ex Frosinone racconta le sue prime impressioni sul nuovo ambiente: “ho avuto un ottimo impatto con la squadra,” spiega Vitale a microfoni e taccuini, “ho trovato un gruppo di ragazzi pieni di entusiasmo, con tanti giovani accompagnati da qualche calciatore esperto che conosce bene la categoria; ogni volta che ho incontrato la Nocerina in passato sono rimasto sempre colpito dal tifo e dal calore del pubblico: per questo quando mi è stato chiesto di venire qua non ci ho pensato su due volte.” Non conosceva mister Fontana ma a Nocera Vitale ha comunque ritrovato un “vecchio” amico: “ho giocato per molto tempo a Pescara con Romito,” prosegue Vitale, “c’è un’amicizia speciale tra me e lui ed anche tra le nostre famiglie; sapendo che era qui sono stato molto felice di ritrovarlo e di tornare a giocare insieme a lui; ho conosciuto ora mister Fontana e mi ha stupito per il suo modo di fare sia dentro che fuori dal campo: è una persona molto preparata e svolge il suo lavoro in maniera accurata.”

Un giudizio lusinghiero da un calciatore che ha lavorato con tecnici importanti: “il primo allenatore con cui ho lavorato è Simonelli,” racconta Vitale, “è stato lui a farmi esordire in Serie B, lo ritengo un professore di vita e di calcio; poi ho lavorato con Pierini, con Lerda ma l’allenatore che mi ha lanciato ad un certo livello è stato Di Francesco: ho sempre pensato che sarebbe arrivato lontano per qualità tecniche ed umane.” Ed ora c’è la nuova avventura in rossonero: “sono pronto a scendere in campo,” puntualizza l’esterno mancino rossonero, “mi sono allenato bene e se il mister vuole sono pronto a dare il mio contributo già a Viareggio; in carriera ho giocato sia da esterno che da centrale ed ho giocato in tutti i moduli possibili: ho visto una squadra che in campo corre tantissimo, a prescindere dal modulo, e dovrò adattarmi a questo ritmo.” Con la speranza di raggiungere obiettivi importanti: “la Nocerina deve pensare a vincere ogni partita, senza guardare alla classifica,” conclude Vitale, “Venerdì l’ho vista in televisione ed la squadra ha dimostrato di potersela giocare con tutti; non dobbiamo essere presuntuosi: ci vuole una Nocerina umile, cattiva, pronta a ribattere colpo su colpo contro ogni avversaria; mi hanno già detto che i derby da queste parti sono molto sentiti, sicuramente affronteremo queste partite con ancora maggiori motivazioni.”

Filippo Attianese, forzanocerina.it

Back to top button