Ultime news

GAETANO FONTANA: “soddisfatto dei miei ragazzi”

Un match soporifero, uno 0-0 giusto tra due squadre povere di idee che hanno provato a superarsi senza troppa convinzione dando vita ad una gara con pochi sussulti. Questi i pareri dei protagonisti al termine del match del “Puttilli”

ll primo ad arrivare in sala stampa è il mister della Nocerina Fontana, soddisfatto dei suoi: “Gli ultimi dieci minuti sono figli del forcing che abbiamo attuato nella prima parte della ripresa. Avevamo la partita in mano e potevamo colpire. Sono comunque soddisfatto di aver continuato la striscia positiva e del comportamento dei ragazzi”. Sul post Salernitana: “Dopo Salerno abbiamo trasformato quel che successo in una opportunità di crescita, dopo quel che è successo potevamo sprofondare o risalire, per fortuna i ragazzi hanno continuato a lavorare e stanno facendo il salto di qualità soprattutto come persone”. Sull’ingresso di Malcore: “E’ ovvio che Malcore ti da di più in fase di attacco, sta lavorando bene per giocare da esterno nonostante sia un attaccante puro.” Sulle condizioni di Rizza: “Credo ci sia un interessamento del collaterale, vedremo nei prossimi giorni”. Sui tifosi: “La gente non si è disamorata, conosco il popolo nocerino e non perde la voglia. A noi interessa lavorare sul campo e solo così possiamo invogliare la gente a tornare. il nostri tifosi ci sono sempre stati vicini e sono sicuro che continueranno ad esserlo”.

Dopo mister Fontana ecco Kostadinovic: “Abbiamo fatto una buona partita, abbiamo creato molte occasioni, per me sono due punti persi e non uno guadagnato. Dopo tutto quello che abbiamo passato per noi questo è solo un inizio, noi andiamo sempre in campo per vincere”. Su Cristofari: “Cristofari ha giocato bene, ci ha aiutato in difesa, dove sia io che Sabbione abbiamo offerto una buona prestazione”.

Per il Barletta ecco Liverani: “Su Palma ho fatto una buna parata, sapevamo che erano pericolosi sui calci piazzati ma ci siamo fatti sorprendere”. Sul reparto difensivo: “I punti fermi di questa squadra siamo noi della difesa. Siamo tra le migliori difese del campionato ma purtroppo non riusciamo a vincere, c’è rammarico”. Sulla situazione di Picci, Allegretti e Pippa: “Dispiace che si siano create certe situazioni ma questo è il calcio, bisogna comportarsi da professionisti”. Sul deferimento: “Noi pensiamo solo a giocare, ci hanno spiegato cosa è accaduto ma siamo tranquilli”.

Ecco infine, mister Orlandi: “Il pareggio è giusto, ci sono state occasioni da una parte e dall’altra. Avevamo di fronte una squadra scorbutica, e anzi vorrei dire che l’arbitro avrebbe dovuto tutelarci di più. Aldilà di questo per noi il bicchiere è mezzo pieno”. Sulla scarsità di uomini: “Andiamo avanti come siamo andati avanti negli ultimi giorni. Ho provato Branzani mezza punta ed ha innescato bene D’Errico e Cicerelli che infatti nel finale si sono resi pericolosi”. Sulla smobilitazione ed eventuali dimissioni: “Non rispondo a domande provocatorie, i progetti iniziali non sempre si realizzano, io penso a lavorare, questo è il mio dovere e la mia professionalità”. Su Allegretti: “Io aspetto che il medico mi dia il permesso di utilizzarlo”. Sui cambi: “Ho cambiato Zigon per una fitta all’adduttore, mentre Ilari era stanco ed era stato ammonito”. Sul match con il Pontedera: “Questo pari ci fa capire che siamo sulla strada giusta, con il tempo i risultati arriveranno”. Sulla fase offensiva: “Quando mi sono accorto che subivamo sugli esterni ho provato a cambiare qualcosa perchè in mezzo al campo perdevamo qualcosa. Ci manca un po’ di precisione al tiro”. Sulla difesa a 4: “Di Bella ha preso un calcione sulla caviglia, Maccarone è da verificare”. Sul mercato: “Valuteremo tenendo conto delle uscite, poi considereremo le entrate. Comunque il tutto inizierà dopo Natale”.

fonte: Adriano Antonucci, www.barlettalife.it

Back to top button