Ultime news

CHIACCHIO pronto a dare battaglia: “Violata al massimo la lealtà sportiva,puntiamo alla derubricazione”

“Puntiamo alla derubricazione perché nemmeno la responsabilità oggettiva dovrebbe essere applicata alla circostanza. Non si può parlare di illecito, ma solo una serie di comportamenti anti-sportivi che vanno inquadrati nella fattispecie dell’articolo 1 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva sulla lealtà sportiva. Tale fattispecie porta ad una sanzione giustissima ma che certamente non può essere l’esclusione dal campionato” non ha dubbi l’avvocato Eduardo Chiacchio che, insieme al team di legali che ha difeso la Nocerina in primo grado è pronto a dare battaglia anche in appello. “È caduta la responsabilità diretta ed abbiamo lavorato tanto in tal senso. È stata una sorta di prima vittoria o almeno la preparazione per un vero successo – continua Chiacchio – la Nocerina è stata condannata per responsabilità oggettiva. Da parte di autorevoli voci si è levato alto il grido secondo cui la responsabilità oggettiva è ormai un principio ed un concetto arcaico e che deve essere superato. Ma se arriviamo a cancellare una squadra a titolo di responsabilità oggettiva, andiamo in contrasto con quanto politici, giuristi, dottrinali e legali hanno affermato di recente con vari interventi”. Insomma il pretesto giuridico, che ha condannato in primo grado i molossi all’esclusione dal campionato, potrebbe non essere ritenuto sufficiente nei successivi gradi di giudizio e i precedenti a favore della Nocerina inducono ad un cauto ottimismo: “Non posso dimenticare – conclude l’avvocato napoletano – che nei processi sul calcio-scommesse, per responsabilità oggettiva, con i calciatori che addirittura hanno tramato contro la propria squadra, oppure a favore della stessa, le sentenze sono state blande. Voglio ricordare la sentenza riguardante il Benevento, da me difeso. Il portiere fece di tutto e di più ma la sanzione fu di due punti per quattro gare con attività illecita del tesserato. Pertanto ritengo che la sentenza possa essere riformata”.

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button