Ultime news

GIRONE B: Il Frosinone cade a Pontedera, ora il Lecce è a -5 dalla vetta

Il Perugia è fermato in casa dal Benevento ma il Frosinone non ne approfitta per allungare, sconfitto a Pontedera. Si fa sotto il Lecce che si porta a 5 punti dalla vetta, mentre in zona play off vittorie pesanti di Pisa, L’Aquila, Catanzaro e Salernitana.

IL FROSINONE SCIUPA LA GHIOTTA OPPORTUNITA’ DI ALLUGARE E CADE A PONTEDERA. IL PERUGIA, INFATTI, SI FA IMPORRE IL PARI DAL BENEVENTO, ALLE LORO SPALLE INCOMBE IL LECCE. Il Frosinone è sempre in testa alla classifica ma resta a 48 punti, i Ciociari si mordono le mani perchè non hanno approfittato del mezzo passo falso del Perugia, perdono rovinosamente a Pontedera, a nulla è valso il vantaggio del solito Ciofani. Resta secondo il Perugia che sale a quota 46, bloccato in casa da un coriaceo Benevento, i Grifoni ora devono guardarsi le spalle del Lecce che continua l’inarrestabile salita. I Salentini passano pure a Gubbio e con 43 punti minacciano seriamente la coppia di testa.

NEI PLAY OFF VINCONO IL PISA, L’AQUILA E IL CATANZARO, LA SALERNITANA NE FA ADDIRITTURA CINQUE A VIAREGGIO. In quarta posizione ora si è formata la coppia Pisa-L’Aquila, entrambe, infatti, hanno raggiunto quota 39 grazie ai rispettivi successi. Con un goal di Arma, nella ripresa, il Pisa passa a Pagani, mentre L’Aquila liquida la pratica Barletta già nel primo tempo con due reti di De Sousa e Maltese. A 38 punti seguono, il Benevento, che, come detto, riporta un prezioso pari a Perugia e il Catanzaro che torna alla vittoria, almeno sul campo, battendo l’Ascoli al “Del Duca”. Staccata di ben 4 punti, quindi, a quota 34 c’è la Salernitana che, tuttavia, manda cinque segnali al campionato travolgendo il Viareggio a domicilio. Tutte d’autore le marcature tra cui Foggia e una doppietta di Mendicino, indubbiamente il cambio al timone, con l’arrivo di Gregucci, ha giovato alla formazione granata che ora si candida prepotentemente per un posto negli spareggi promozione. La zona play off è chiusa dal duo tutto toscano Prato e Pontedera che con le vittorie odierne si portano a 33 punti. Due successi ma dalla natura completamete diversa, 3-0 a tavolino per il Prato che, come da calendario, avrebbe dovuto affrontare la Nocerina, mentre sul campo e di prestigio quello del Pontedera che in rimonta, nella ripresa, batte la capolista Frosinone. Scivolano ai margini dei play off, il Grosseto, che oggi ha riposato e, pertanto, resta a quota 31 e il Gubbio battuto sul proprio terreno dal Lecce e fermo a 29 punti.

NELLA PARTE BASSA SI GIOCA PER FAR DIVERTIRE GLI AVVERSARI. Così è stato per il Viareggio, evidentemente già in clima carnevalesco, che si fa travolgere in casa dalla Salernitana e resta stabile a 21 punti. Il Barletta cede col classico punteggio all’inglese all’Aquila ed è fermo a quota 18. Nuovo capitombolo interno dell’Ascoli, superato, questa volta, dal Catanzaro, Marchigiani sempre penultimi con 15 punti. Resta ultima la Paganese, a quota 13, cui, evidentemente, a poco è servito il cambio di panchina, azzurrostellati quest’oggi superati in casa dal Pisa.

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Articoli correlati
Close
Back to top button