Ultime news

GIRONE B: il Perugia cade a Pisa, il Frosinone vola solitario in vetta

Non c’è che dire la lotta per il primo posto si fa sempre più interessante, i colpi di scena si susseguono. Approfittando dello scivolone del Perugia a Pisa il Frosinone si porta solo in vetta, come terzo incomodo resiste il Lecce. In zona plat off continua il magic moment della Salernitana, mentre in coda si susseguono i rovesci.

UN PERUGIA DISTRATTO CADE A PISA, PRONTO IL FROSINONE CHE VOLA SOLITARIO IN VETTA, AD INSEGUIRE SOLO IL LECCE. Colpi di scena a go-go in testa alla classifica, ora è il Frosinone a fare da lepre e ad essere inseguito. I Ciociari battono, con un po’ di fatica, il Viareggio, salgono a 48 punti e si portano soli in testa. Ancora una volta per il Perugia è fatale Pisa, gli Umbri, infatti, devono inchinarsi al ritorno dei nerazzurri, inutile la rete di Mazzeo che serve solo a mitigare l’amarezza. I Grifoni restano a quota 45 punti e scendono al secondo posto, mentre spera di approfittare ed inserirsi il Lecce che regola la Paganese e mantiene salda la terza posizione con 40 punti.

LOTTA SENZA ESCLUSIONE DI COLPI PURE NEI PLAY OFF, GROSSI PASSI IN AVANTI DI BENEVENTO, PISA, GROSSETO E SALERNITANA. Un Benevento in grande spolvero strapazza il Gubbio e marcia a vele spedite in quarta posizione con 37 punti. Guai alle distrazioni, tuttavia, per i Sanniti, perchè sono tallonati da una coppia e cioè Pisa ed Aquila. 36 i punti, infatti, per entrambi, i Toscani compiono l’impresa della giornata battendo la capolista Perugia e risaldando la propria posizione negli spareggi promozione. I nerazurri raggiungono in graduatoria l’Aquila che cede nel finale al Grosseto, formazione, quest’ultima, anch’essa in netta ripresa. A quota 35 sale il Catanzaro, quest’oggi avrebbe dovuto affrontare la Nocerina, quindi tre punti facili, facili, dato il 3-0 a tavolino. Molto staccate, cioè con 31 punti, ma comunque in zona play off il duo Grosseto e Salernitana, già detto dei Maremmani che battono l’Aquila, continua il momento felice dei granata, cui evidentemente la cura Gregucci sta cominciando a dare gli effetti sperati. I Campani, all’Arechi, si sbarazzano dell’Ascoli e continuano a coltivare ambizioni play off, tutte nella ripresa i goals, di Mendicino e Gustavo. A quota 30 sono momentaneamente fuori, ma sperano di rientrare al più presto, Prato e Pontedera, le compagini si sono affrontate in casa dei Pratesi e questi ultimi hanno travolto i secondi con un eloquente 4-2. Perde quota anche il Gubbio che ne becca tre a Benevento, resta a 29 punti e si allontana dalla zona play off.

NELLA PARTE BASSA LA SOLITA ECATOMBE. Si allarga sempre più la forbice tra la zona play off e la parte bassa della classifica, Il Viareggio cade con onore a Frosinone e si ferma a 21 punti. Il Barletta non fa punti in quanto ha osservato il turno di riposo settimanale e resta a 18 punti. Ennesimo stop per l’Ascoli in quel di Salerno, Marchigiani sempre penultimi con 15 punti, mentre la maglia nera tocca nuovamente alla Paganese, ultima a quota 13, azzurrostellati battuti seccamente a Lecce.

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button