Ultime news

GIRONE B: mezzo passo falso del Perugia, ne approfitta il Frosinone

In un campionato falsato da regolamenti e da vicende extracalcistiche, è la lotta al primo posto e, quindi alla promozione diretta in serie B, a ravvivarlo. Il Perugia, infatti, è fermato in casa dal Prato ed è raggiunto dal Frosinone che passa a Pagani, torna al successo il Lecce che si riprende la terza posizione.

MEZZO PASSO FALSO DEL PERUGIA, NE APPROFITTA IL FROSINONE CHE AGGANCIA GLI UMBRI, TERZO IL LECCE. Duello sempre più avvicente in testa alla graduatoria, il Perugia, infatti, non è più solo, agli Umbri è costato caro il pari interno col Prato. A 45 punti ora c’è pure il Frosinone che passa, seppure a fatica, a Pagani nella ripresa, di Paganini in pieno recupero la rete del sorpasso. Molto staccato, a quota 37, terzo è il Lecce che si aggiudica il derby col Barletta, grazie a due reti d’autore di Miccoli e Amodio nella ripresa. A meno di clamorosi terremoti si può dire che ormai la lotta al primo posto è ormai un discorso a due, inseriamo pure il Lecce più per un fatto di blasone che di classifica.

ANCHE PER I PLAY OFF E’ BAGARRE DOVE IRROMPE IL GUBBIO SINO AD ORA RIMASTO SEMPRE AI MARGINI. Il successo nel derdy permette ai Salentini di scalzare L’Aquila, cui non è bastato un goal del solito Pomante per avere ragione di una rediviva Salernitana. Gli Abruzzesi ora sono quarti con 36 punti ed inseguiti dal Benevento che intasca la vittoria a tavolino con la Nocerina e sale a quota 34, in quinta posizione. Un punto divide gli Stregoni dal Pisa che pareggia a suon di reti a Pontedera, agli uomini di Cozza non è bastato andare due volte in vantaggio, sempre raggiunti dalla formazione di Indiani. Un gradino sotto, con 32 punti, c’è il Catanzaro, che ha osservato il turno di riposo previsto dal calendario. Detto del Pontedera che inchioda il Pisa sul pari e raggiunge quota 30, irrompe in zona play off il Gubbio che liquida con relativa facilità la pratica Viareggio già nel primo tempo e con 29 punti si porta al nono posto, ultimo utile proprio per gli spareggi promozione. Vi rimangono ai margini, tuttavia, la Salernitana e il Grosseto, entrambe a quota 28, con i primi che hanno impattato a l’Aquila, mentre i secondi passano ad Ascoli grazie ad un goal di Marotta. Play off cui spera di rientrare anche il Prato a 27 punti, la compagine di Esposito coglie un importantissimo punto in quel di Perugia.

NELLE ZONE BASSE SOLO SCONFITTE. Il solco tra la zona play off e la parte bassa della classifica si fa sempre più largo, Il Viareggio è battuto nettamente a Gubbio e con 21 punti apre il novero della squadre cuscinetto. Il Barletta si fa sorprendere in casa dal Lecce e resta in terz’ultima posizione con 18 punti. Fermo a quota 15 anche l’Ascoli che, è battuto al “Del Duca” dal Grosseto, mentre ultima è la Paganese con 13 punti, che ha provato ad opporsi alla maggiore caratura tecnica del Frosinone ma senza riuscirci.

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button