Ultime news

GIRONE B: Perugia e Benevento si dividono la posta in palio

 Una serata nel ricordo di Carmelo Imbriani in una città che lo ha accolto calorosamente nel suo momento più difficile con la speranza che potesse sconfiggere la terribile malattia. Una serata colorata dalla gioia di tanti bambini per il mini grifo day, evento che per l’occasione é stato dedicato al compianto capitano giallorosso omaggiato dai cori dei supporters sanniti e da uno striscione del pubblico locale. Sugli spalti del Curi presenti la moglie di Carmelo, Valeria, e la sorella Diamante. Una notte di sport come sarebbe piaciuta all’ex calciatore di San Giovanni di Ceppaloni con in campo due squadre che sin dai primi minuti hanno mostrato grande intensità e voglia di conquistare i tre punti, anche se alla fine entrambe hanno dovuto accontentarsi. La natura della partita è venuta fuori già con le prime battute, da un lato e dall’altro. Le due squadre si aggrediscono e si annullano. Nel primo tempo un’incomprensione tra Scognamiglio e Koprivec rischia di costare cara al Perugia ma il portiere rincorre la sfera ed evita il suo inserimento in rete. Al 24′ però il brivido é tutto per il Benevento con Mengoni che non riesce a marcare Eusepi libero di girarsi e di calciare, provvidenziale l’intervento di Baiocco. Poco dopo bella la risposta di Negro ma il tiro é fuori non di molto. Le qualità degli umbri crescono, la strega resiste anche se paga la presenza in campo di qualche giocatore non in forma come Melara che soprattutto in avvio riesce a costruire poco sulla destra. Il numero undici però si sveglia nella ripresa e insieme a lui cresce tutta la squadra che si fa vedere con più insistenza nella metà campo avversaria. I grifoni diventano velenosi nelle ripartenze, il botta e risposta ricorda che al Curi c’é in scena il big match. Al 39′ mani nei capelli per Felice Evacuo che su calcio d’angolo battuto da Montiel (subentrato a Mancosu) ha una ghiotta occasione di testa ma la sfera termina alta. Nel finale annullato un gol a Negro (forse per fallo di Evacuo su Moscati) che avrebbe potuto regalare una vittoria importante alla squadra di Brini che comunque porta a casa un punto da considerare positivo.

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Comotto, Massoni, Scognamiglio, Sini (34′ st Henty); Moscati, Filipe, Nicco; Fabinho, Eusepi (30′ st Sprocati), Mazzeo. A disp.: Stillo, Conti, Vitofrancesco, Sanseverino, Carcione. All. Camplone

BENEVENTO (4-2-3-1): Baiocco; Celjak, Signorini, Mengoni, Som; Doninelli (44′ st Davì), Di Deo; Melara, Mancosu (34′st Montiel), Negro (43′ st Campagnacci); Evacuo. A disp.: Piscitelli, Padella, Ferretti, Guerra. All. Brini

ARBITRO: Brasi di Seregno.

Assistenti: Gentilini di Lugo di Romagna e Tamburini di Faenza

NOTE: Paganti 5016, abbonati 3115. Incasso 61.252. Ammoniti Signorini (16′ pt); Massoni (28′ pt); Mengoni (39′ pt); Celjak (6′ st) Recupero: pt 1′; st 4′. Angoli 5 a 5

fonte: benevento.ottopagine.net

Back to top button