Ultime news

L’EX MOLOSSO BRAVIN: “Nocerina, bisogna attivarsi. Non può finire così!”

“Una grande società come la Nocerina con oltre 100 anni di calcio sulle spalle non può finire così! Bisogna attivarsi!” Poche parole affidate alla mail di ForzaNocerina.it. A scriverle è Fabio Bravin, ex attaccante dei molossi nell’annata 68-69, quella del ritorno in panchina di Giacomino De Caprio, di Tortora, di Mattucci e dei primi calci in rossonero dell’allora sedicenne Roberto Chiancone che l’anno successivo farà il suo esordio con la Nocerina. Bravin, 8 reti quell’anno, è rimasto molto molto legato alla città e a Stanislao Villani, figlio dell’allora presidente, il marchese Villani. Attaccante di categoria, forte tecnicamente e dall’invidiabile fiuto del goal, al quale solo un brutto infortunio negò una carriera ancora migliore.

Speranze le sue, condivise dalla stragrande maggioranza dei tifosi molossi ma che per il momento rischiano seriamente di essere disattese. All’orizzonte di concreto non c’è nulla se non la buona volontà di chi in un modo o nell’altro sta cercando di convogliare le forze imprenditoriali del comprensorio e non per consentire ai rossoneri di ripartire già dal prossimo anno, nel frattempo toccherà ancora al settore giovanile.

La Berretti giocherà in posticipo lunedì alle 14,30 al “Torre” il derby con la Paganese. Anche gli Allievi Nazionali renderanno visita agli azzurrostellati, squadre in campo domenica alle 15 a San Michele di Serino. Debutto assoluto al San Francesco (domenica alle 11) per i Giovanissimi, contro la corazzata Napoli.

C’è movimento, intanto, anche tra i grandi. Davide Evacuo, dopo essersi allenato con la Scafatese, s’è aggregato alla Lupa Roma. Romito cerca squadra, Polichetti l’ha trovata a Potenza, attendono sviluppi Falcone e Fortino, così come Crialese, Martinez, Vilkaitis, Sabbione e Vitale. Fermi Gragnaniello e Rizza, alle prese con terapie.

Regolamento alla mano, sono in molti quelli che non possono accasarsi altrove fino al 30 giugno avendo giocato nel girone di ritorno. Prende però sempre più corpo l’ipotesi di singole istanze da presentare in Figc con richiesta di possibilità di nuovi tesseramenti in considerazione del carattere straordinario della vicenda.

Nessun diritto, invece, potrà essere accampato sugli ormai ex molossi Negro e Baldan, passati la scorsa estate in comproprietà e prestito con diritto di riscatto al Latina, che per effetto dell’esclusione della Nocerina dal campionato, sono ora interamente nerazzurri. Andrà altrove pure il centrocampista cresciuto in casa Manuel Lettieri, attualmente in prestito al Sorrento, nonostante l’anno di contratto che ancora lo legava alla Nocerina.

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button