Ultime news

NOCERINA: corsi e ricorsi storici tengono in vita la speranza

La storia del calcio nocerino è stata  ciclicamente investita da cadute negli inferi delle serie minori.

Mandando indietro la pellicola del film rossonero, ricordiamo il campionato 87/88, le collette di una intera comunità per permettere l’iscrizione, i problemi economici di una società inesistente, una retrocessione sul campo dopo uno spareggio col Catania e il fallimento con conseguente sparizione dai campionati professionistici.

Più recente la caduta di Melfi, spareggio play-out di C2, stagione 06/07, fallimento sportivo in questo caso, programmi ambiziosi e caduta rovinosa, in questo caso fu serie D.

I fatti dei giorni nostri sono senz’altro senza precedenti per il calcio nocerino, esclusi ancora prima che finisse il campionato, retrocessi ad una serie inferiore ancora non chiara e prospettive societarie assenti.

Per definire il quadro dell’attuale situazione non vi è bisogno di molte spiegazioni, l’attuale A.S.G. Nocerina è di fatto una società senza futuro alcuno, per i problemi passati e per quelli futuri, riporre speranze su una sua possibile redenzione non è la cosa giusta da fare. Bisogna ripartire da zero.

IL TEMPO E’ DALLA NOSTRA PARTE. La novità assoluta rispetto al nefasto fallimento di fine anni 80 è il tempo a disposizione di chi realmente intende fare qualcosa di buono per la nostra comunità calcistica. Da qui alla partenza della nuova stagione ci sono almeno 4 mesi pieni in cui si può cercare di costruire una società forte, magari coagulando più forze imprenditoriali capaci di assicurare un futuro almeno in IV serie alla Nocerina che sarà.

Ovviamente non è semplice, allo stato attuale bisogna capire che l’appeal di una piazza come Nocera è uscito profondamente scalfito dalla vicenda “derby”, pertanto anche il possibile impegno di investitori non locali, risulta difficilmente percorribile e sappiamo bene che sul nostro territorio non vi è il tifoso magnate capace di poter fare calcio da solo.

Però come dicevamo in precedenza, questa volta il tempo è dalla nostra parte, c’è la possibilità di esplorare più soluzioni e provare ad aggregare.

MA CHI LO DEVE FARE? Ovviamente chiunque tenga a questi colori e abbia la possibilità di contattare imprenditori disposti a lanciarsi in questa nuova avventura.

INUTILE SPARARE NOMI A CASO. Oggi come oggi non serve a niente destabilizzare l’ambiente con false promesse e sceicchi immaginari, al momento il calcio a Nocera è finito. Ma è finito da qui a Giugno, perché certamente ci sarà una squadra a rappresentare le due Nocera nella nuova stagione, non possiamo conoscere la categoria perché dipende dalle forze economiche che verranno messe in campo, però è l’unica cosa su cui in questo momento si può avere ragionevole certezza.

Raccogliamo le forze, cogliamo le occasioni e sfruttiamo questi  4 mesi per ridare voce calcistica alla nostra terra.

“come una fenice, risorgerò dalle mie ceneri, tutto ciò che mi colpisce, un giorno mi fortificherà…”

Massimiliano Bergamo, ForzaNocerina.it

Back to top button