Ultime news

NOCERINA: L’addio tra le lacrime

Il giorno più triste. Al San Francesco c’è un’atmosfera mesta a far da contorno all’ultima giornata in maglia rossonera per staff tecnico ed atleti. L’appuntamento è nel primo pomeriggio, alle 14:30; nel chiuso degli spogliatoi il tecnico Gaetano Fontana tiene a rapporto i suoi: un discorso di circa venti minuti, probabilmente il commiato al gruppo, con i ringraziamenti di rito. A rappresentare la società c’è il solo Matteo Canale, amministratore delegato del club. Al termine del discorso i calciatori svuotano nel silenzio più totale i loro armadietti; occhi lucidi per molti, lacrime per Gragnaniello, Lepore, Danti e Romito, i più anziani del gruppo, ma anche per i più giovani come Kostadinovic e Simonetti; cerca di trattenersi il tecnico Fontana, apparso anche lui provato, così come il suo secondo Fusco e i preparatori atletici Trepiccioni, Genco e D’Andrea.

Dopo l’ultimo saluto tocca ai due magazzinieri completare l’opera, eliminando ogni residuo di Nocerina dagli spogliatoi; poi anche per loro l’appuntamento è in sede, così come per tutti i collaboratori, per saldare le ultime spettanze. Intanto Mercoledì una rappresentanza della società rossonera sarà presente a Firenze per capire come muoversi dal punto di vista regolamentare; lo scenario, però, resta funesto. Nessuno parla ma sembra sempre più probabile che il ricorso probabilmente non si farà, per le eccessive spese che comporterebbe interpellare il Tnas. Sembra chiudersi così, in un pomeriggio grigio, la stagione della Nocerina; si chiude mestamente, con qualche mese d’anticipo rispetto a quanto previsto e con la rabbia per aver buttato all’aria, in mezzo campionato, oltre cento anni di storia.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button