Ultime news

TOP 11: Show di Melara. Mannini da categoria superiore

Con la sua sesta rete stagionale Mengoni trascina il Benevento in quarta posizione alle spalle del Lecce. Per i sanniti è invece Lopez, un altro difensore, a spianare la strada verso la vittoria e lanciare l’inseguimento alle prime due della classe. Si ferma il Perugia davanti ad un ottimo Pisa trascinato da Arma al decimo centro stagionale e da un ottimo Mannini. Legittimo e Mendicino tengono Grosseto e Salernitana agganciate al treno play off. Di seguito troverete la Top 11 di ForzaNocerina.it del girone B di Prima Divisione, ventiquattresima giornata.

MODULO SCELTO: 3-4-3

PORTIERE

LANNI (Grosseto): Chiude a doppia mandata la porta maremmana, sfoderando una prestazione molto al di sopra della sufficienza. Anche lui come tutta la squadra attraversa un ottimo momento di forma. De Sousa lo grazia calciando sulla traversa un calcio di rigore.

DIFENSORI

MENGONI (Benevento): Si dimostra come al solito un baluardo insuperabile. In una gara che poteva essere complicata per il Benevento, tutto si indirizza per il verso giusto. Il difensore sigla la sua sesta rete stagionale con un bolide da calcio di punizione.

LEGITTIMO (Grosseto): E’ lui con un siluro dalla distanza a decidere la gara contro L’Aquila mai doma. Si perde Corapi nell’azione che porta al calcio di rigore, per il resto solita partita gagliarda.

LOPEZ (Lecce): Il Lecce sembra aver trovato la giusta quadratura e lancia l’inseguimento alle prime due della classe. Ad aprire le danze nell’insidiosa gara con la Paganese è il terzino sinistro di Lerda che è bravo a trovarsi al momento giusto nel posto giusto.

CENTROCAMPISTI

MELARA (Benevento): Finalmente una gara da otto in pagella per il calciatore arrivato nel Sannio durante il mercato di gennaio. Una spina continua nel fianco della difesa azzurrostellata che non riesce mai a fermarlo. Un goal da urlo che fissa il risultato sul 3 – 0.

CARLINI (Frosinone): Entra a quindici dalla fine al posto di Gucher e mette la sua firma sul sorpasso in classifica dei ciociari sul Perugia.

ROMANO’ (Prato): Il ragazzo scuola Inter apre le danze per il Prato e mette fine ad un digiuno da goal durato 784 minuti. Prima segna con un’incursione in area, poi si procura il calcio di rigore che Cavagna trasforma.

MANNINI (Pisa): E’ di un’altra categoria e in campo si vede. Mister Cozza lo schiera alle spalle del duo Arma-Napoli e lui dopo la splendida prestazione di domenica scorsa non tradisce le aspettative.

ATTACCANTI

MENDICINO (Salernitana): L’attaccante scuola Lazio dopo l’addio di Guazzo è diventato il punto di riferimento dell’attacco granata. È suo il goal che sposta gli equilibri al quinto minuto con un perfetto diagonale su imbeccata di Foggia.

ARMA (Pisa): L’attaccante marocchino sigla la sua decima rete stagionale e trascina il Pisa in piena lotta per i play off. Decisivo come sempre, una boa imprescindibile per il gioco di Cozza.

CURIALE (Frosinone): Si prende la responsabilità di battere il calcio di rigore che spiana la strada ai ciociari. Un calciatore ritrovato dopo qualche anno di assenza dalle prima pagine. La cura Stellone ha portato tanti ottimi benefici.

PANCHINA

Gori (p,Salernitana); Goldaniga (d,Pisa), De Agostini (d,Prato); Foggia (c,Salernitana), Corvesi (c, Prato); Napoli (a,Pisa), Arrighini (a,Pontedera).

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it

Back to top button