Ultime news

TOP 11: super Pisseri, il Gubbio aggancia i play-off. Grosseto: che Marotta!

Il Gubbio vince la terza partita di seguito entrando per la prima volta in zona playoff, grande merito va al suo numero uno Matteo Pisseri che salva porta e risultato in più di un’occasione nel match contro il Viareggio. Terzo goal in cinque gare con la maglia del Grosseto per Marotta. A segno anche Pomante nell’1-1 tra l’Aquila e Salernitana, quarto goal stagionale per il difensore ex Nocerina, e Arma che sale a quota nove in classifica marcatori. Sono solo alcuni dei protagonisti scelti da ForzaNocerina.it per il consueto appuntamento con la TOP 11 del girone B di Prima Divisione.  Questa la formazione della settimana:

MODULO SCELTO: 3-4-3

PORTIERE

PISSERI (Gubbio): E’ ormai diventato lui per distacco il miglior numero uno della categoria. Una prestazione vicina alla perfezione quella del portiere eugubino, che salva partita e risultato in più di una occasione. Prima para il rigore del possibile 1 a 1 a Vannucchi e poi vola all’incrocio per annullare un colpo di testa diretto al sette di Romeo.

DIFENSORI

SCOGNAMIGLIO (Perugia): Come al solito è un baluardo insuperabile. In una gara opaca per il Perugia che non riesce a bucare un ordinato Prato mette in campo tutto il suo carisma mantenendo alto il reparto e non soffrendo mai Lanini e Magnaghi.

GIALLOMBARDO (Gubbio): L’esperto difensore apre le marcature nella sfida con il Viareggio spianando la strada ai suoi verso la vittoria che vale la nona posizione utile per i playoff.

POMANTE (L’Aquila): Sembra avere un conto aperto con la Salernitana l’ex molosso ora alla corte di Pagliari. Attento e preciso in fase difensiva impreziosisce la sua prova con il quarto goal in stagione.

CENTROCAMPISTI

AMODIO (Lecce): Entra a metà ripresa al posto di De Rose e dopo due minuti segna il goal che regala ai salentini la vittoria nel derby contro il Barletta e il terzo posto in classifica.

MANNINI (Pisa): Dopo le quattro presenze con la maglia del Siena in Serie B nel girone d’andata il centrocampista offensivo torna a Pisa ad 11 anni di distanza e miglior esordio con la squadra che gli ha aperto le porte del grande calcio non poteva esserci.  Alla mezz’ora si procura il rigore che Arma realizza portando in vantaggio il Pisa e e a 4’ dalla conclusione mette il fiocco alla sua prestazione anticipando di testa un’incerta uscita di Ricci. Al 94′ Gonnelli fa 2-2 ma con un Mannini così, al Pisa niente è proibito.

GUCHER (Frosinone): prende il posto di un evanescente Carrus ad inizio ripresa e dopo cinque minuti trova il goal che da il via alla rimonta con una sassata dal limite che impatta sull’incolpevole Panariello e carambola in rete, spiazzando l’incolpevole Marruocco.

D’ERRICO (Barletta): Una continua spina nel fianco della retroguardia del Lecce. Spinge per tutti i novanta minuti non dando tregua ai suoi dirimpettai, gli manca solo il goal, ma c’è del talento.

ATTACCANTI

MAROTTA (Grosseto): Terzo goal in cinque gare con la maglia del Grosseto, una media impressionate per l’ex attaccante del Bari. Decide con uno splendido goal in sforbiciata la gara contro l’Ascoli e consente ai maremmani di restare agganciati al treno playoff.

ARMA (Pisa): Nono goal in campionato per l’attaccante marocchino del Pisa, cecchino infallibile anche dagli undici metri. Si segnala, come al solito, anche per l’importante lavoro di sponda spalle alla porta per far salire la squadra. Contributo preziosissimo il suo nell’economia del gioco dell’undici di Cozza.

MICCOLI (Lecce): Sempre più decisivo, questa volta segna il goal dell’1-1 che da il là alla rimonta del Lecce contro il malcapitato Barletta.

PANCHINA

Koprivec (p,Perugia); Gonnelli (d,Pontedera), Paganini (d,Frosinone); Caccavallo (c,Gubbio), Deli (c, Paganese); Arrighini (a,Pontedera), Schetter (a,Gubbio).

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it

Back to top button