Ultime news

NOCERINA: Tante voci, nessuna certezza

Tra voci e secche smentite. Procede così il cammino rossonero, in attesa che ci sia chiarezza sul futuro dei molossi. L’ultima smentita arriva dalle parole di Aniello Pappacena che, chiamato in causa dal quotidiano Cronache del Salernitano, ha ribadito: “non capisco come sia venuto fuori il mio nome, forse per fare notizia: in questo momento non penso assolutamente ad un ritorno al calcio.” Restano in piedi altre voci, come quelle riguardanti il costruttore Melella ed il talent scout Gravagnoli, ma con poca concretezza. L’unico progetto articolato presentato finora per risollevare il calcio rossonero resta quello dell’Associazione Nocerini, intenzionata a far ripartire il pallone rossonero grazie al contributo dei tifosi con l’azionariato popolare. Al momento i componenti dell’Associazione hanno ricevuto il sostegno solo di qualche ex componente del Comitato per la Salvezza. Ma di sicuro, per ripartire in questo modo, ci vorrà anche la collaborazione di qualche imprenditore facoltoso.

Intanto l’Asg Nocerina è ancora in vita e sta provando a mantenersi a galla. L’obiettivo resta quello di salvare la fideiussione di seicentomila euro versata dal Comitato per la Salvezza ad inizio stagione; per farlo i dirigenti molossi stanno cercando di completare l’iter delle liberatorie e di evitare, se possibile, di mettere la società in liquidazione. Nelle scorse settimane era già stato ottenuto l’ok di una parte dei calciatori, in queste settimane l’andirivieni presso la sede di via Alveo Santa Croce si sta intensificando. Dal punto di vista sportivo, però, poco o nulla emerge per il futuro. Per ora prosegue l’attività del settore giovanile e molti dei calciatori rimarranno vincolati ai molossi. Difficilmente la squadra potrà ripartire dalla Serie D, non solo per il fardello in termini di punti di penalizzazione ma anche, se non soprattutto, per un discorso economico. Al momento lo scenario più probabile sarebbe quello dell’iscrizione in un campionato regionale, forse quello di Prima Categoria.

 Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button