Ultime news

NOCERINA STORY… 1953-54

Il campionato di quarta serie 1953/54 vede al via centoventotto squadre divise in otto gironi; in palio ci sono quattro promozioni, ancora una volta decise attraverso le finali nazionali tra le vincitrici dei diversi raggruppamenti. Solo due, invece, le retrocessioni di ogni campionato; una variazione sul tema con l’obiettivo di allargare il numero di partecipanti nella stagione successiva. Nei quattro gironi settentrionali guadagnano l’accesso alle finali Aosta, Bolzano, Verbania e Cremonese. Al centro il pass è ottenuto da Prato e Colleferro mentre al sud le due formazioni che conquistano le finali sono Foggia e Bari.

FINALI NAZIONALI – Al termine dei rispettivi tornei le otto qualificate si confrontano in due gironi da quattro squadre. Nel girone A sono Cremonese e Bolzano a guadagnarsi la promozione in Serie C. Nel girone meridionale, invece, Bari, Prato e Colleferro concludono il girone a pari punti: si rende necessario uno spareggio a tre che premia pugliesi e toscani. La finale scudetto è disputata tra le prime classificate dei due raggruppamenti, Bari e Cremonese: a Cremona la gara di andata si conclude col risultato di 2-2, nella sfida di ritorno i galletti si impongono con un secco 2-0. È il trionfo per l’undici allenato da Capocasale che, grazie soprattutto alle reti del bomber Gamberini, mette in bacheca il suo primo storico trofeo.

AMARA RETROCESSIONE – La stagione della Nocerina si apre con l’ennesimo cambio al timone: il nuovo presidente è Gaetano Schiavo mentre il sindaco Andrisani è presidente onorario. I molossi vorrebbero ripetere la bella cavalcata di dodici mesi prima ma va tutto storto, compresa la composizione dei gironi che pone i rossoneri insieme alle formazioni sarde, con cospicuo aumento delle spese di trasferta. Nel finale di torneo i rossoneri hanno un sussulto d’orgoglio battendo la capolista Foggia ma le tre sconfitte consecutive contro Terracina, Avellino e Puteolana rendono il cammino in salita. C’è un’ultima possibilità di salvezza nello scontro diretto dell’ultima giornata, il derby di Cava de’ Tirreni: i molossi avrebbero bisogno di un successo per sopravanzare i rivali ma i due punti vanno agli aquilotti grazie al gol di Casisa. La Nocerina chiude così penultima, tornando nell’inferno dei tornei regionali.

IV Serie – Girone H

Foggia 42, Cral Cirio 40, Avellino 34, Torres 33, Turris 32, Monteponi Iglesias, Montevecchio 31, Potenza 30, Ilva Bagnolese 29, Cavese, Puteolana 28, Campobasso, Frosinone, Terracina 26, Nocerina 25, Olbia 19.

Foggia ammesso alla fase finale.

Nocerina ed Olbia retrocesse in Promozione.

Fase Finale

 Girone A: Cremonese, Bolzano 7, Aosta 6, Verbania 3.

Girone B: Bari, Prato 8, Colleferro 8, Foggia 0.

 Cremonese, Bolzano, Bari e Prato (queste ultime dopo spareggi) promosse in Serie C. Cremonese e Bari in finale Scudetto per differenza reti.

Finale Scudetto

 Cremonese – Bari 2-2

Bari – Cremonese 2-0

Bari Campione d’Italia di IV Serie. 

Filippo Attianese, Forzanocerina.it

Back to top button