Ultime news

NOCERINA, c’è attesa per tornare al San Francesco, ma il prato resta un mistero

C’era anche Ciro Ramondo questo pomeriggio ad allenarsi agli ordini di Criscuolo sul sintetico di Pucciano. L’ex attaccante degli Allievi rossoneri è rientrato dal prestito alla Turris dove non ha trovato molto spazio in questo primo scorcio del torneo di Eccellenza. Potrà però tornare in campo con la maglia della Nocerina agli inizi di dicembre quando si riapriranno i termini per i trasferimenti tra i dilettanti. Gruppo quasi al completo, Criscuolo ha recuperato anche Arena e Della Femina assenti a Campagna, ha lavorato a parte solo il difensore centrale Squitieri che lamenta un problema ad un ginocchio che però non dovrebbe  mettere a rischio la sua presenza in campo contro l’Ariano.

A proposito degli iripini, continua il momento magico per l’undici di Punzio che dopo aver battuto la capolista Sant’Agnello, nel pomeriggio è riuscita a ribaltare il doppio svantaggio della gara di andata e ad aggiudicarsi il passaggio al turno successivo della Coppa Italia Dilettanti battendo la Calpazio 4-3 ai calci di rigore.

Avversario, insomma, da prendere con le molle anche se al momento manca ancora la sede ufficiale della gara. Dopo l’accordo di ieri tra il Comune e l’amministratore unico Cuofano si proverà fino all’ultimo a giocare al San Francesco, domenica a porte aperte (nel pomeriggio soo state già sottoscritte la polizza assicurativa e la fideiussione richieste dal Comune) ma le pessime condizioni in cui versa attualmente la struttura rappresentano un ostacolo duro da superare considerato il poco tempo a disposizione. E pensare che nei giorni scorsi il Comune ha liquidato alla ditta Agriverde srl la somma di 4.118,72 euro a fronte di una fattura per la manutenzione del manto erboso dello stadio San Francesco dal 7 agosto al 6 settembre 2014. Lo stesso importo, in precedenza, era stato pagato per il periodo 7 luglio – 6 agosto 2014. La determina è disponibile sul sito ufficiale del Comune (clicca qui). Può un mese di mancata manutenzione ridurre l’impianto nelle condizioni in cui versa oggi?

Intanto il Novi di Angri, sempre di domenica e a porte aperte, oppure l’Alfaterno di Nocera Superiore, con gara anticipata al sabato ma a porte chiuse a causa dei lavori stradali che stanno interessando la vicina via Indipendenza, restano, al momento, le principali alternative al San Francesco.

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button