Ultime news

CASO DERBY, arriva l’archiviazione

Dopo oltre dodici mesi di indagini da parte della Procura Federale, arriva l’archiviazione per i fatti del derby di Salerno “Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 32 quinquies comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva, si comunica che le indagini relative al procedimento in oggetto sono concluse e allo stato non sono state riscontrate condotte di rilievo disciplinare, né di circostanze idonee a delineare una responsabilità per ulteriori violazioni di norme federali da parte dei soggetti tesserati”.

Questa archiviazione, di fatto,  mette fine alla parentesi più brutta della storia centenaria del club rossonero, ma di certo lascia tanti dubbi su come realmente sono andati i fatti e sulle successive sentenze.

Infatti, tutto di un botto, in maniera quasi inaspettata, viene archiviata la posizione all’epoca definita “chiave” dell’ex amministratore unico del club Giovanni Citarella,ma allora stralciata per impedimenti personali dell’ex patron, che passa da attore principale a protagonista di “condotte non di rilievo”, alimentando nuovamente perplessità, vuoi per le sentenze, ma anche e soprattutto per la mancata opposizione, tramite il ricorso al TNAS ad una sentenza ritenuta da tutti sproporzionata.

Alla luce dei fatti, viene esclusa la responsabilità diretta del club, ma resta il danno, gravissimo, sia sportivo che d’immagine, infatti la Nocerina viene relegata nell’inferno dei campionati regionali, rendendo ancor più incomprensibile tale decisione, mentre ancora oggi a qualsiasi fatto di cronaca legato al mondo del pallone si fa subito l’accostamento a quel tragico 10 novembre 2013.

Ferite profonde, che nessuna archiviazione potrà sanare, come non sarà per nulla facile sanare la situazione economica del club rossonero, sempre più alla deriva, e sempre più nel caos, con la procura federale  che ancora indaga sui fondi neri , ma soprattutto, senza dimenticare che ancora oggi, alcuni sostenitori rossoneri, debbono rispondere alle accuse gravi e pesanti, per i fatti di Mercato San Severino, restando attori inconsapevoli di un disastroso copione scritto altrove.

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Articoli correlati
Close
Back to top button