Ultime news

CRISCUOLO: “Solita Nocerina dai due volti, ripresa da dimenticare”

Mastica amaro il tecnico della Nocerina Vincenzo Criscuolo al termine dello scontro salvezza contro il Massalubrense, soprattutto per come è maturato il 3-1 finale: “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo – esordisce l’allenatore dei molossi – poi, come spesso accade, siamo crollati davanti alle prime difficoltà. Onore e merito al Massalubrense capace di reagire dopo lo svantaggio e portare a casa l’intera posta in palio. Ai miei ragazzi però non  mi sento di rimproverare nulla. Stanno lavorando tra mille sacrifici, in una situazione che definire disagiata è un eufemismo. Ad una squadra dall’età media così bassa può capitare di commettere degli errore durante l’arco della partita e nel calcio si sa che poi finisci per pagarli a caro prezzo. Vorrà dire che da martedì ci rimboccheremo le maniche e lavoreremo ancora più sodo per racimolare i punti che ancora mancano per raggiungere la quota salvezza”.

Il tecnico poi passa all’analisi della gara: “L’avevamo preparata bene e nella prima frazione di gioco siamo passati meritatamente in vantaggio e  li abbiamo messi in grossa difficoltà. Nulla lasciava presagire quello che poi è accaduto nella ripresa. Subito il goal del pari non siamo stati più capaci di reagire. Bravo il Massalubrense ad approfittarne. Anche se ho qualche dubbio su alcune decisioni dell’arbitro”.

Eppure i due calci di rigore sono sembrati netti: “Nulla da dire, ma al dei due episodi che poi hanno deciso il match,  credo che l’arbitro abbia mal interpretato un paio di punizioni che alla fine sono risultate decisive,  però non mi sento colpevolizzare nessuno, gli unici colpevoli siamo noi e il brutto secondo tempo che abbiamo disputato”.

Nel finale un grande D’Antuono, miracolosi gli interventi su Vinaccia e Cuomo,  ha salvato la Nocerina da un passivo ancora più pesante: “Dopo il terzo goal abbiamo completamente perso la testa e con l’uomo in meno abbiamo rischiato grosso ma sarebbe stata una punizione troppo severa per i miei ragazzi”.

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button