Ultime news

JUNIORES. INTERCASALI-NOCERINA 2-4: altalena di emozioni al Giannattasio

Vince in trasferta la Juniores di Sandro Luciano, che al “Giannattasio” di Prepezzano batte l’Intercasali e porta a casa tre punti meritati soffrendo però più del dovuto contro un avversario modesto.  In vantaggio di tre reti, i rossoneri subiscono nella ripresa il ritorno dei padroni di casa che trovano due goal in rapida successione e ne sfiorano altrettanti. Di Fattoruso allo scadere il definitivo 2-4.

Luciano senza Abbadessa, Giannone, Senatore e Ruotolo febbricitanti, non rinuncia all’abituale 4-3-3. A destra c’è Vincenzo Ferraioli in prestito dalla prima squadra, tra i pali Christian D’Acunzi per la prima volta titolare quest’anno. Classico 4-4-2 per i padroni di casa. Pronti via e la Nocerina piazza un uno-due micidiale che tramortisce i ragazzi di Palo. Vantaggio al 10′: Nocerino lavora un buon pallone sulla destra e crossa al centro per Genco che di testa batte Vendrame. Sette minuti più tardi il raddoppio: Caputo vince un contrasto al limite e piazza la palla nell’angolino alla sinistra del numero uno di casa. L’intercasali ci mette un po’ per riprendersi e si vede per la prima volta dalle parti di D’Acunzi solo al 23’. Punizione di Barra dal vertice sinistro dell’area, il tiro è centrale, il numero uno rossonero non trattiene, Citarella ci mette una pezza. Più pericolosa la Nocerina alla mezz’ora. Fattoruso è innescato in profondità da Vicidomini, tiro a giro del numero 7 rossonero, volo plastico di Verderame che si rifugia in angolo. Sugli sviluppi del corner Fattoruso ci riprova, questa volta su assist di Caputo, ma la sua conclusione dal limite viene deviata ancora una volta in angolo.  Nel finale di tempo l’Intercasali va vicino al goal prima con De Pascale (44’), che vince un contrasto al limite e tutto solo d’avanti a D’Acunzi spara incredibilmente alto, e poi con Ciardo (46’) che non inquadra lo specchio della porta da posizione favorevole.

Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo. Passano appena nove minuti e Olimpo cala il tris. La sua punizione da fuori area non è irresistibile ma Vendrame non ci arriva e il numero 4 rossonero ringrazia e porta a casa. Sembra fatta ma la Nocerina finisce per complicarsi la vita da sola commettendo qualche errore di troppo e consentendo all’undici di casa di tornare in partita. Al 65’ D’Acunzi non trattiene la sfera sugli sviluppi di un calcio di punizione e Fiorillo la mette dentro da pochi passi.  Dieci minuti più tardi l’estremo difensore della Nocerina si fa pizzicare fuori dai pali dal neo entrato Vuto per il 2-3 che galvanizza l’undici di Palo. È il momento peggiore dei molossi che faticano a ritrovarsi e rischiano di subire il goal del pari. Ci vanno vicini prima Melchiorre e poi ancora Vuto. Ci pensa Fattoruso direttamente da calcio di punizione, con la complicità del solito Vendrame, a chiudere i giochi all’87’.

Soddisfatto a fine gara il tecnico Luciano che però non disdegna una tiratina d’orecchie ai suoi: “Vittoria meritata, ma sullo 0-3 dovevamo gestirla meglio”.

Andrea D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button