Ultime news

NOCERINA, tra presente e futuro: regna l’incertezza

Oramai è una partita a scacchi, con i contendenti che studiano le mosse degli avversari,ma in realtà il gioco è finito o quasi e più che studiare, bisogna agire, per evitare di trovarsi nuovamente con il nulla ad inizio della prossima stagione sportiva.

Il destino dell’Asg Nocerina è sempre più segnato, destinata quasi sicuramente a scomparire dai campionati, anche quelli regionali,  l’ulteriore accelerata, qualora ce ne fosse stato ancora bisogno, arriva dal Procuratore Federale Palazzi, con la richiesta di maxi penalizzazione, per il filone “contratti a nero” .

A questo punto bisogna per forza lasciar spazio ad un nuovo soggetto societario, che prenderà l’eredità centenaria del club rossonero, ma anche il fardello di una piazza carica di aspettative, con le tante contraddizioni, che si respirano da sempre, quando si parla di pallone, nelle due Nocera.

Proprio le aspettative della piazza possono essere l’arma in più o in meno, di chi si affaccia per dar seguito all’attività agonistica della Nocerina, dipende da quale lato si vede il mirino. Si può passare dall’euforia alla depressione, quindi alle contestazioni nel breve giro delle lancette.

Ma all’orizzonte cosa c’è, quali operazioni possono concretizzarsi e quali no, difficile capire se trattasi solo di voci di disturbo o reali trattative, anche perché la piazza rossonera è ancora calcisticamente appetibile, e potrebbe finire nell’obiettivo di chi ogni anno gironzola per lo stivale, per spolpare fino all’osso gli affamati tifosi di turno, lasciando poi ulteriori macerie, così come anche nel recente passato è capitato in diverse realtà campane.

Cerruti, Gruppo Amato, Associazione Nocerini, al momento le piste battute sembrano queste tre, ma altro bolle in pentola,  tra i nomi spuntati, con poi le smentite di turno, c’è davvero poco da capire, e forse ancor meno per star sereni, l’auspicio e che si possa arrivare ai nastri di partenza con la macchina migliore possibile, quella che possa garantire affidabilità e prospettiva futura, non serve ancora una volta solo un allungamento dell’agonia di una piazza mortificata profondamente dagli eventi di chi ha manifestato solo a chiacchiere amore per questi colori.

Con i campionati regionali che volgono al termine, spareggi a parte, è arrivato il momento di passare dalle chiacchiere ai fatti, dai proclami mediatici o sui social network ai tavoli di lavoro, cercando in tutti i modi di trovare una sintesi unitaria, per offrire il meglio ad una piazza che ha atteso fin troppo.

Si esca allo scoperto, con fatti concreti, per poter dopo anni di sterili illusioni e proclami-burla, chiarire il presente ed indicare in quale direzione volgere lo sguardo per il futuro, il gong è suonato, fuori i secondi.

Redazione ForzaNocerina.it

Back to top button