Ultime news

VERSO LA B. LUCCHESE-NOCERINA 0-0: pari prezioso per i molossi al Porta Elisa

Lucchese – Nocerina 0-0

Lucchese (4-3-3): Pennesi; Mariotti, Bova, Lollini, Pezzi; Cheick (35’ st Costantini), Carloto, Piccinni; Pera, Marasco (22’ st Grassi), Marotta. A disp.: Pardini, Schenetti, Galli, Petri, Pondaco. All. Indiani.

Nocerina (3-4-3): Gori; Filosa (47’ st Pomante), De Franco, Di Maio; Scalise, De Liguori, Bruno (35’ Marsili), Bolzan; Galizia, Castaldo, Negro. A disp.: Amabile, Servi, Marsili, Pepe, Riccio. All. Auteri.

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Note: Ammoniti: Bova, Chadi, Mariotti (L), De Franco (N). Angoli: 3-3. Rec.: 2’ pt ; 2’ st.

 

Dopo cinque vittorie consecutive la Nocerina si ferma a Lucca: pareggio giusto tra la formazione molossa e quella toscana al termine di una gara equilibrata e fortemente condizionata dalle condizioni del terreno di gioco. Forfait dell’ultima ora in casa Nocerina: Auteri è costretto a rinunciare al bomber Catania, fermato da un attacco influenzale; al suo posto, dal primo minuto, in campo Galizia. Assenti anche Cavallaro e Sardo, il tecnico siciliano conferma il consueto 3-4-3, con Filosa ancora una volta preferito a Pomante per completare il pacchetto difensivo. In casa Lucchese il tecnico Paolo Indiani, alla seconda gara sulla panchina toscana, risponde con un offensivo 4-3-3: restano fuori Bertoli, Balzaneddu e Biggi. Tridente composto da Marasco, dirottato sulla corsia sinistra, Pera, a destra, e Marotta al centro.

Si parte su un terreno allentato, ai limiti della praticabilità; difficile giocare palla a terra per entrambe le squadre che spesso incappano in errori di misura anche negli appoggi più semplici. Dopo un buon avvio dei molossi, è la Lucchese con un paio d’azioni in contropiede a provarci con più convinzione: Gori non deve impegnarsi sulla conclusione di Pera, che sfila a lato, ma è costretto a mettere i guantoni sul tiro di Marotta, indirizzato sul secondo palo. La risposta dei molossi è affidata a Negro: azione personale sulla trequarti e conclusione affilata, deviata in angolo da Pennesi. Nel finale un’occasione per parte: la conclusione di Bolzan è toccata da Bova e finisce in angolo; analoga sorte per il tiro di Marotta che ci prova dal limite su assist di Pera: il tiro è toccato da De Franco e finisce sul fondo.

La ripresa si apre con una Lucchese volitiva e con una Nocerina più indolente, che riparte con minor continuità rispetto alla prima frazione. Eppure in avvio i campani protestano per un intervento di Bova su Galizia in piena area di rigore: l’arbitro Fabbri fa cenno di proseguire. La risposta della Lucchese è rabbiosa: conclusione di Pezzi dal limite, Gori è bravo a deviare in angolo di pugno. Nonostante le condizioni del terreno di gioco la partita si mantiene bella e vivace: al 21’ Scalise mette al centro per Castaldo che, trattenuto da Lollini, riesce comunque ad indirizzare il pallone verso Pennesi; la sfera è debole e l’estremo difensore blocca. Indiani prova a dare vivacità alla sua squadra mandando in campo Grassi: l’ex San Marino, pochi minuti dopo il suo ingresso, impegna severamente Gori, ancora una volta bravissimo a toccare il pallone sul fondo. L’ultima emozione la regala l’ottimo Pera che ruba palla a De Franco e si invola in campo aperto verso Gori; il difensore molosso riesce a rientrare e, con un intervento al limite del fallo, evita il peggio. La Lucchese ci prova fino alla fine, la Nocerina tiene botta senza ulteriori affanni e conquista un punto utile ad allungare sulle dirette inseguitrici.

 

Filippo Attianese, Cronache del Mezzogiorno 09-11-2010 

Back to top button