Ultime news

VERSO LA B. NOCERINA-BENEVENTO 3-3: pari spettacolo al San Francesco

Nocerina – Benevento 3-3

Nocerina (3-4-3): Gori; Nigro, De Franco, Di Maio; Scalise, Marsili (12’ st Sardo), De Liguori, Bolzan; Negro (29’ st Cavallaro), Castaldo, Catania. A disp.: Amabile, Riccio, Servi, Pomante. All.: Auteri.

Benevento (4-2-3-1): Aldegani; Formiconi, Signorini, Landaida, Zito; Grauso, Bianco (25’ st Pacciardi); La Camera, Clemente (16’ st Germinale), Pintori; Bueno (29’ st Joelson). A disp.: Corradino, Zullo, D’Anna, Vacca. All.: Galderisi.

Arbitro: Viti di Campobasso.

Marcatori: 7’ pt Negro (N), 11’ pt Pintori (B), 15’ pt Negro (N), 23’ pt Marsili (N), 38’ pt Signorini (B), 22’ Bueno (B).

Note: Spettatori 7000 circa di cui 50 da Benevento. Ammoniti: Gori, Scalise, Nigro (N), Grauso, La Camera, Corradino (B). Angoli 8-4 per la Nocerina. Rec.: 2’ pt ; 4’ st.

 

Pareggio spettacolare fra Nocerina e Benevento nel derby d’alta classifica del San Francesco; molossi belli ed arrembanti in attacco quanto ingenui e svagati in fase difensiva, sanniti ben messi in campo tatticamente e bravi a sfruttare gli errori della capolista per conquistare un punto prezioso. Tutto come previsto in casa rossonera: Auteri è costretto a rinunciare a Bruno e Filosa e si affida al consueto 3-4-3; al centro è Marsili a far coppia con De Liguori. In casa giallorossa la novità più importante è rappresentata da Pintori: Galderisi lo preferisce a D’Anna, schierandolo sull’out sinistro.

Inizio da fuochi d’artificio, non solo per la splendida coreografia organizzata dai tifosi di casa; la Nocerina si porta in vantaggio dopo appena sette minuti. Perfetto lancio in profondità di De Liguori per Catania che infila in velocità la retroguardia ospite e serve sulla corsa Negro; il furetto rossonero si fa trovare pronto all’appuntamento ed insacca con un preciso rasoterra. Esplode il San Francesco ma la gioia dura poco: passano quattro minuti ed arriva il pareggio del Benevento; angolo maligno di Zito, testa di Pintori e palla alle spalle di Gori. La formazione di Auteri non si da per vinta ed in cinque minuti ribalta nuovamente l’inerzia del match: Bolzan va alla conclusione dal limite, Aldegani ci mette i pugni ma sul pallone arriva Negro che con un destro secco firma la sua doppietta. La Nocerina sembra padrona del campo in questa fase ed al 23’ cala anche il tris; sul cross di Negro è Castaldo a colpire la traversa: la palla danza sulla linea, i molossi chiedono il gol ma la difesa sannita respinge; a mettere tutti d’accordo ci pensa Marsili che irrompe nell’azione e con un bolide fulmina Aldegani. La gara sembra chiusa ma il Benevento non si arrende e comincia a guadagnare campo; i giallorossi protestano per una rete annullata a La Camera, in posizione sospetta ma probabilmente regolare. La pressione degli ospiti si concretizza a sette minuti dal termine della prima frazione: angolo di Zito, uscita incerta di Gori e Signorini, tutto solo in area piccola, insacca di testa.

Al primo tempo pirotecnico segue una ripresa meno avvincente; nei primi venti minuti tanti errori su ambo le parti e la sensazione che solo un episodio possa riaprire la contesa. Galderisi manda dentro Germinale, Auteri risponde con Sardo. Il Benevento, però, si fa più intraprendente ed a metà ripresa trova il pari: cross di Formiconi, tocco impercettibile di Bueno e palla che finisce beffarda nel sacco con Gori ancora una volta incerto. La Nocerina, punta sul vivo, prova a reagire; gli ingressi di Galizia e Cavallaro fruttano un paio d’occasioni in contropiede ma il Benevento riesce a sbrogliare bene la matassa; si chiude con un pari sostanzialmente giusto: un risultato che consente alla Nocerina di mantenere inalterato il distacco dai sanniti ma che ha il sapore dell’occasione persa per il doppio vantaggio sprecato dai molossi.

Filippo Attianese, Cronache del Mezzogiorno 18-01-2011

Back to top button