Ultime news

VERSO LA B. SIRACUSA-NOCERINA 2-0: trasferta amara, primo k.o. rossonero

Siracusa – Nocerina 2-0

Marcatori: 15’ pt Mancino (S), 48’ pt De Angelis (S).

Siracusa (4-5-1): Baiocco; Capocchiano, Ignoffo, Moi, Strigari; Bufalino, Mancosu, Spinelli, Abate (35’ st Cosa), Mancino (2’ st Arigò); De Angelis (31’ st De Silvestro). A disp.: Fornoni, Lucenti, Petta, Giurdanella. All. Ugolotti.

Nocerina (3-4-3): Gori; Pomante, De Franco (1’ st Sardo), Di Maio; Scalise, De Liguori, Bruno (20’ st Galizia), Bolzan; Catania (16’ st Cavallaro), Castaldo, Negro. A disp.: Amabile, Filosa, Servi, Marsili. All. Auteri (in panchina Cassia)

Arbitro: Penno di Nichelino.

Note: Spettatori 1000 circa di cui 30 da Nocera. Espulso: al 30’ st Pomante (N) per doppia ammonizione. Ammoniti: Pomante (N), Bufalino, Arigò (S). Angoli: 3-1 per la Nocerina. Recupero 3’ pt; 4’ st.

 

Prima sconfitta in campionato per la Nocerina che crolla al De Simone di Siracusa: i molossi, apparsi spenti e deconcentrati, cedono i tre punti agli aretusei senza mai entrare veramente in partita contro una squadra che, a dispetto della difficile posizione di classifica, scende in campo con aggressività e determinazione. La sorpresa in casa rossonera è la presenza dal primo minuto di Negro, che rileva capitan Cavallaro; regolarmente in campo Pomante, recuperato dopo l’infortunio di metà settimana. Auteri sceglie il consueto 3-4-3. Ugolotti risponde con il 4-5-1: De Angelis è il punto di riferimento offensivo per i due esterni, Mancino e Bufalino; nel corso del riscaldamento prepartita i siciliani perdono l’estremo difensore Fornoni, sostituito da Baiocco.

 

Nocerina in difficoltà fin dai primi minuti di gara: il folto centrocampo del Siracusa soffoca la manovra rossonera; gli esterni biancazzurri, che giocano sempre a ridosso dell’unica punta De Angelis, prendono spesso d’infilata Bolzan e Scalise, creando superiorità numerica sulle corsie laterali. Dopo un’occasione sprecata da Abate, su percussione insistita di Bufalino, il Siracusa passa in vantaggio al quarto d’ora: azione manovrata dei padroni di casa con De Angelis che lavora un pallone per Bufalino; l’esterno va al cross per Mancino che di testa, in tuffo, infila Gori. La Nocerina non reagisce e fatica a creare palle gol: l’unico pericolo per la porta di Baiocco arriva alla mezz’ora su un tiro-cross di Bolzan che assume una strana traiettoria e si stampa sulla traversa. Nel finale di tempo è anzi il Siracusa a chiudere virtualmente il match: De Angelis va caparbiamente in pressione su Pomante e De Franco, ruba palla, si invola, resiste ad una carica e infila con un diagonale l’incolpevole Gori per il 2-0.

Nella ripresa la Nocerina passa al 4-3-3 con l’inserimento di Sardo per De Franco; il gioco dei rossoneri però non decolla. Segnale di vita per i molossi al decimo: Castaldo, servito da Catania, si gira in un fazzoletto e prova la conclusione; la sfera è deviata in calcio d’angolo. La formazione rossonera cerca di riaprire il match ma il Siracusa controlla con tranquillità; è anzi ancora Abate, con una conclusione a giro dal limite, a mettere i brividi a Gori. Auteri prova il tutto per tutto, mandando in campo anche Galizia e Cavallaro, ma alla mezz’ora la Nocerina si complica ulteriormente la vita: Pomante, già ammonito, commette un fallo su Strigari in proiezione offensiva e si guadagna il secondo giallo e la conseguente espulsione. Con i rossoneri completamente sbilanciati in avanti il Siracusa in contropiede potrebbe più volte arrotondare il punteggio; a otto dal termine i padroni di casa confezionano un’altra palla gol: Bufalino ed il nuovo entrato Cosa dialogano bene ma Gori ci mette una pezza. La Nocerina non ne ha più, il Siracusa, al triplice fischio, festeggia i primi punti in campionato.

Filippo Attianese, Cronache del Mezzogiorno 27-09-2010

Back to top button