Ultime news

ASSOCIAZIONE NOCERINI: ieri la presentazione del libro “Storia di Nocera”

Ancora una volta l’Associazione Nocerini ha dimostrato di non volersi occupare solo di sport ma di conferire molto spazio al sociale. Non solo calcio, dunque, nel cuore rossonero dei numerosi soci che dal 2013 sono attivi sul territorio per condividere la passione sportiva, trasmetterne i valori, ed organizzare eventi che “richiamino e valorizzino l’identità calcistica e sociale della Nocerina Calcio e delle due Nocera”. Come la raccolta di pacchi regalo da destinare alle famiglie indigenti avvenuta nel dicembre 2013 che ha visto coinvolti residenti di ogni dove e l’interesse mantenuto sempre vivo per le celebrazioni culturali organizzate sul territorio. Non ultima, il mese di maggio di quest’anno dedicato alla valorizzazione dei monumenti storici della città di Nocera all’interno della manifestazione “Nocera città della cultura” in cui si inserisce di diritto la presentazione del libro “Storia di Nocera” dell’archeologo e guida turistica per la Regione Campania Francesco Belsito.

“Questo di stasera” ha commentato il neo eletto presidente Carmine Passaro “è solo uno di una lunga serie di eventi a cui l’associazione ha dato il proprio sostegno. Il nostro intento è far capire che Nocera non è solo calcio ma che ha ben altro da dare ed offrire alla cittadinanza.” L’ autore ha incantato la platea con aneddoti e racconti storici, proiettando fotografie del ‘900 per offrire ai tanti intervenuti una passeggiata virtuale attraverso le vie più famose del centro e della periferia. “Il libro nasce grazie ad un’idea dell’editore Francesco D’Amato (Editrice Gaia)” ha dichiarato Francesco Belsito “che ha voluto creare una collana “in breve” che continua con un altro mio libro sulla storia di Pagani e che proseguirà con quello su Pompei in uscita a breve. La caratteristica di questa storia è essere, appunto, leggera, alla portata di tutti, ma completa.”

Di delusione e sgomento di fronte ai vistosi mutamenti provocati dalle colate di cemento che, in pochi anni, hanno cambiato irrimediabilmente il volto della città sono state, invece, le parole del consigliere comunale con delega ai Beni Culturali, Gianfranco Trotta. “In passato si è badato a costruire ma senza alcun criterio. La nostra è una città che è stata violentata nel corso degli anni e noi ci auguriamo che eventi come “Nocera città della cultura” ridiano la dignità e i miglioramenti che questa città merita”

Enrica Granato, ForzaNocerina.it

Back to top button