Ultime news

LUIGI AMABILE: “Nocera è una piazza che non si può rifiutare”

E’ stato uno dei primissimi acquisti del neonato Città di Nocera, fortemente voluto dallo staff tecnico rossonero per blindare un ruolo cruciale come quello dell’estremo difensore. Luigi “Gigi” Amabile ha un passato alle spalle nelle giovanili della Nocerina ed un campionato vinto con la prima squadra nella strepitosa annata che condusse i molossi in Serie B: “I ricordi di quella stagione sono legati ad emozioni fortissime, che porterò con me per tutta la vita – commenta il numero uno del Città di Nocera – E’ stato il primo campionato che ho vinto, anche se non da protagonista principale. Ricordo come fosse ieri quella grande festa, durata una notte intera, un tripudio di colori e sensazioni difficili da descrivere e commentare, cominciati già a partire dallo Zaccheria di Foggia”. Sempre presente quando chiamato in causa, sempre decisivo nel cammino della squadra in Coppa Italia, fermatasi solamente contro il muro eretto dal Carpi nella gara di ritorno delle semi-finali, andata in scena al San Francesco: “Non mi sentivo affatto l’ombra di Gori, anzi, tra noi c’era una sana competizione – dichiara – Peccato per quella partita, perchè avremmo potuto giocarcela per il “triplete” quell’anno”.
Tra i compagni di avventura c’è un ricordo in particolare: “Di quella formazione conserverò per sempre un posto speciale nel mio cuore per Andrea Servi – afferma visibilmente emozionato – Un ragazzo sincero e leale, che purtroppo non è riuscito a vincere la battaglia più difficile contro un qualcosa più grande di lui”. Ora, però, per Amabile una nuova possibilità per potersi riaffermare a Nocera, ma in un contesto differente, come quello dell’Eccellenza: “Fa strano rivedere i rossoneri in categorie come queste, considerando quanto accaduto appena quattro anni fa – asserisce – Sono, ad ogni modo, prontissimo per questa nuova avventura. La categoria per me non fa differenza, soprattutto giocando in una piazza come quella nocerina, per questo ho accettato subito la proposta fattami dalla società”. Nel frattempo l’ex portiere di Celano e Benevento prosegue la propria preparazione, prima del ritiro, con l’AIC Equipe Campania, agli ordini di mister Carmine Tortora, altro ex, attualmente al Crotone: “Ci sta letteralmente distruggendo, speriamo riprenda presto a lavorare con i calabresi – esclama divertito – Scherzi a parte, questo lavoro che sto svolgendo mi permetterà di arrivare già in condizioni fisiche ottime all’inizio del ritiro pre-campionato con il Città di Nocera“.

Gianluca Tortora, Forzanocerina.it

Back to top button