Ultime news

CITTA’ DI NOCERA, IULIANO: “Un onore essere qui, torneremo grandi”

Nocerino purosangue, dotato di un talento cristallino ed un piede sopraffino, che non sfigurerebbe affatto in categorie superiori, Peppe Iuliano, classe ’93 cresciuto nel vivaio del Napoli, è uno dei pezzi da novanta del Città di Nocera. Fortemente stimato dall’ex direttore generale partenopeo Pierpaolo Marino, era considerato uno dei migliori prodotti della cantera azzurra, pronto a spiccare il volo verso i grandi palcoscenici del calcio nostrano, magari imitando il suo idolo, quel Marco Verratti attualmente in forza al Paris Saint German. Ma il treno azzurro, almeno per ora, sembra passato: “Ho avuto l’occasione di dare subito una svolta importante alla mia carriera – esordisce l’ex, tra le altre, della Turris, nello scorso torneo di Eccellenza – Purtroppo non ho saputo coglierla al balzo. Non demordo però, ho appena ventidue anni: spero di riuscire ad arrivare ad alti livelli, magari insieme alla mia Nocerina“. Anche perché i molossi, sin da piccolo, sono stati la sua prima passione, ed uno dei motivi che l’hanno spinto ad avvicinarsi al mondo del calcio: “E’ un onore ed una grandissima responsabilità, per me, indossare questa maglia, proprio perché sono di Nocera, sono nato qui, ed ho sempre desiderato giocare per i rossoneri – ammette – E’ una cosa che solo in pochi possono permettersi di fare, e per questo sono emozionato e motivato a dare qualcosa in più rispetto agli altri”. Come interno di centrocampo o mezzala, in un reparto mediano a due o a tre, per lui non fa alcuna differenza: “Ciò che conta è mettere a disposizione della squadra le proprie caratteristiche tecniche e fisiche – puntualizza – Fortunatamente stiamo lavorando bene, la società non fa mancare nulla ed il mister è sempre pronto ad aiutarci. Abbiamo, poi, un gruppo fatto da bravi ragazzi ed umili professionisti, non sarà facile vincere, ma le basi ci sono tutte”. Ci sarà, tuttavia, da battere la concorrenza agguerrita del Sant’Agnello, sperando nell’apporto del pubblico, vero ago della bilancia del campionato ormai alle porte: “Dobbiamo guardare prima in casa nostra, e giocare partita dopo partita cercando di vincerle tutte – dichiara – Ci aspettano innumerevoli battaglie, perché chi incontreremo darà l’anima, pur di non sfigurare contro la Nocerina. In questo sarà fondamentale l’aiuto dei tifosi che, sono sicuro, accorreranno in massa come sempre”. L’obiettivo personale? “Prima di pensare a me stesso, vorrei solo provare a portare nuovamente i molossi nelle categorie che meritano, e poi, magari, chissà, dare finalmente una sterzata al mio futuro”.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button