Ultime news

CITTA’ DI NOCERA, ESPOSITO: “La squadra ha reagito come mi aspettavo”

Aveva chiesto alla sua squadra una reazione forte e decisa dopo il mezzo passo falso di Palma Campania e la squadra ha risposto bene. Il Città di Nocera è stato devastante ed ha sommerso di goal un giovanissimo Sorrento, addirittura sei gli under in campo tra le fila dei rossoneri di mister Rocco. Qualcosa è girato sicuramente meglio rispetto all’ultima uscita stagionale e mister Esposito analizza cosi la gara: “A differenza di Palma, dove abbiamo comunque cercato di imporre il nostro gioco, siamo riusciti meglio nel fraseggio merito anche del terreno di gioco che è sicuramente migliore di quello della scorsa settimana, ovviamente conta anche il valore dell’avversario”.

Il cambio di modulo ha dato ottimi risultati, il passaggio dal 4-3-1-2 visto all’opera sinora, al 4-4-2 schierato oggi ha dato più convinzione ai rossoneri: “Il 4-4-2 è molto più facile da applicare, dopo la partita di Palma ho raccolto dei segnali ed ho deciso di cambiare qualcosa – prosegue l’allenatore rossonero -,  in rosa abbiamo tanti giocatori che si prestano a svariate soluzioni tattiche da poter variare di partita in partita, e questo per un allenatore è solo un aspetto positivo”.  Debutto positivo anche per l’ultimo acquisto di mercato, Vincenzo De Liguori: “L’abbiamo voluto a tutti i costi, è un ottimo ragazzo, oggi ho cercato di risparmiarlo un po’ perché può esserci utile a Sorrento”. Vero mattatore della gara è stato anche Danilo Scibilia, partito dalla panchina nelle prime due sfide dei rossoneri: “Chi va in panchina non è meno valido degli altri, conosco le qualità dei miei giocatori, oggi ad esempio anche Marcucci si è accomodato al mio fianco. I ragazzi sanno benissimo che con una rosa ampia e importante come la nostra a turno prima o poi capiterà a tutti, ma sono sicuro che rispetteranno sempre le mie scelte”. Poco tempo per godersi questa vittoria, da domani si ritorna subito a fare sul serio per l’incontro di Coppa di mercoledì contro l’antagonista Sant’Agnello: “Per noi tutte le partite sono importanti indipendentemente dall’avversario che affrontiamo, siano esse di coppa o di campionato, abbiamo giocatori con un tasso tecnico elevato ed è nostro dovere fare bene. Oggi abbiamo gestito un po’ la rosa in vista del Sant’Agnello, la Coppa, così come il campionato, è importante in chiave promozione”.

Una sola battuta per il tecnico del Sorrento, Dario Rocco, che ha dovuto lasciare la sala stampa per un leggero malore: “Nel primo tempo abbiamo provato a difenderci ma poi siamo dovuti soccombere ad una grande Nocerina”.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it

Back to top button