Ultime news

CITTA’ DI NOCERA – FAIANO 1-0: Marcucci regala la prima vittoria ai molossi

ASD CITTA’ DI NOCERA 1910 – US FAIANO 1965 1-0

RETI: 6 p.t. Marcucci (CN);

ASD CITTA’ DI NOCERA 1910 (4-3-1-2): Sorriso; Mozzillo, Cuomo, Cacace, De Angelis; Vitolo, Iuliano (dal 36’ s.t. Lordi), Lettieri; Carotenuto; Marcucci, Majella (dal 19’ s.t. Scibilia). A disp.: Olivieri, Criscuolo, Di Pietro, Ferraioli Genovese. All. P. Esposito.

US FAIANO 1965 (4-3-3): Senatore; Ruggiero, Calabrese, M. Di Giacomo, Pappalardo; Magazzeno, Anastasio, Di Vece; Nunziata (dal 35’ s.t. Erra), R. Di Giacomo, Pellegrino (dal 19’ s.t. Costabile). A disp. Ginolfi, Mongillo, Zoccola, Di Lucia, Della Monica. All. C. Turco.

ARBITRO: Sig. Russo di Salerno (Ass.: Garofalo, Fresa)

Ammoniti: Magazzeno (F), Carotenuto (CN), Di Giacomo M. (F)

Angoli: 6-6

Recupero: 1’ pt – 4’st

Note: Giornata soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 2000 circa, di cui una decina di fede picentina.

Serviva una vittoria per rompere il ghiaccio ai rossoneri di mister Esposito, e vittoria è stata, un calcio giocato a ritmi non altissimi anche a causa del caldo asfissiante, ma come ribadito anche in settimana dal mister quel che contava oggi erano soprattutto i tre punti. Punti che precisi sono arrivati seppur con qualche sofferenza di troppo, ma la classifica andava sin da subito smossa per poter dare immediata fiducia al nuovo ciclo rossonero.

Il calcio vero, quello giocato ritorna al San Francesco e la cornice rossonera non può che essere delle migliori, circa duemila tifosi sugli spalti a sostenere la nascente Città di Nocera. Mister Esposito fedele cultore del credo: “squadra che vince non si cambia” si affida allo stesso undici che in coppa ha dilagato contro la Rocchese, unica eccezione De Angelis al posto di Fonzino. Tra i pali Sorriso sostituisce lo squalificato Amabile; difesa a quattro con De Angelis e Mozzillo sugli esterni e Cuomo e Cacace centrali; regia del centrocampo affidata a Iuliano con Lettieri e Vitolo sui lati; Carotenuto libero di giostrare la manovra offensiva alle spalle delle punte Majella e Marcucci. Mister Turco risponde con un 4-3-3, che ripone nel terminale offensivo Raffaele Di Giacomo, nocerino doc, il maggior potenziale offensivo.

Parte subito all’attacco il Città di Nocera che già al 2’ si fa vedere dalle parti di Senatore con un tiro a giro di Carotenuto, ma l’estremo biancoverde para agevolmente. Sfiora l’eurogol ancora Carotenuto al 5’ con un bordata da centrocampo che costringe Senatore alla deviazione in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo arriva il vantaggio rossonero ad opera di Marcucci che in mischia, di punta, trafigge il portiere picentino. Reazione del Faiano che non tarda ad arrivare, ed al 17’ è Magazzeno a sfiorare la rete del pareggio di testa su calcio di punizione battuto da Nunziata, palla di poco alta sopra traversa. Partita vivace ma giocata per lo più a centrocampo, con rapidi capovolgimenti di fronte, ma nessuna delle due compagini riesce a sfondare. E’ ancora la squadra di mister Esposito a rompere gli indugi e a sfiorare la rete al 26’ grazie al tandem Carotenuto-Majella, splendido passaggio del numero 10 molosso per il brizzolato avanti rossonero che di spalle alla porta stoppa di petto e in mezza sforbiciata impegna severamente Senatore che d’istinto mette in angolo. Ancora molossi vicini al raddoppio al 34’ con Majella che imbeccato al bacio da Carotenuto calcia di poco alto sulla traversa. Il Faiano non abbassa la guardia e mette paura ai rossoneri al 38’ con una punizione dai trenta metri battuta magistralmente da Nunziata che si stampa sulla traversa per poi finire tra le braccia di Sorriso. Ultimi minuti della prima frazione di gioco che trascorrono senza sussulti ulteriori.

Ripresa del gioco che comincia senza nessun cambio da parte dei due allenatori, ed anche il leitmotiv dell’incontro rimane lo stesso, con i rossoneri che cercano di archiviare la pratica Faiano quanto prima. Al 2’ è Marcucci che imbeccato da Carotenuto ottimamente calcia a giro con la sfera che fa la barba al palo. Pigia il piede sull’acceleratore il Città di Nocera che al 5’ si riporta minaccioso dalle parti di Senatore con Vitolo che al termine di un’azione corale calcia di poco fuori. Si ripete al 14’ il duello tra Majella e l’estremo picentino Senatore, con quest’ultimo che si esalta su una splendida girata in acrobazia dell’undici rossonero. Botta e risposta al 19’ tra le due panchine: tenta la carta vivacità mister Esposito inserendo il folletto di attacco Scibilia al posto di Majella, risponde subito mister Turco che richiama a se Pellegrino ed inserisce Costabile. Azione da goal clamorosa al 32’ per i rossoneri: break a centrocampo di Iuliano che ruba palla e serve verticalmente Lettieri, tagliando le maglie della difesa faianese, il playmaker nocerino colpisce a botta sicura ma la palla termina di un soffio sul fondo. Sostituzione per il Faiano al 36’ esce un acciaccato Nunziata per Erra, un minuto dopo arriva la risposta del prof. Esposito: fuori Iuliano, dentro Sabatino Lordi. Ci provano ancora i rossoneri con Carotenuto al 45’, che si incunea in area picentina e dopo aver dribblato due avversari esalta ancora una volta i riflessi di Senatore che devia in angola. Un minuto dopo è Scibilia a calciare a rete, ma ancora una volta il portiere biancoverde si oppone. Finisce in avanti la squadra di mister Esposito, che coglie un importantissimo successo, e porta a casa i primi tre punti della stagione.

 

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it

Back to top button