Ultime news

CITTA’ DI NOCERA – SORRENTO 6-0: Tutto facile per gli uomini di Esposito

CITTA’ DI NOCERA – SORRENTO 6-0

Reti: 23’pt, 42’pt Majella, 6’st, 24’st, 30’st rig. Carotenuto, 28’st rig. Scibilia

CITTA’ DI NOCERA (4-4-2): Amabile; Del Gaudio, Cacace, Cuomo, De Angelis; Ferraioli, Lordi, Di Pietro (19’st De Liguori), Scibilia; Majella (29’st Ferrentino), Carotenuto (33’st Marcucci). A disp. Sorriso, Criscuolo, Vitolo, Genovese. All. Esposito.

SORRENTO (5-3-2): Imbimbo; Vacca, Polcaro, Shullazzi, Perrino, Parisi; Angeletti, Marano, Genovese (34’st Cimmino); Albano (1’st Crocietta), Negozio (1’st L. Spina). A disp. Curci, Moscaritolo, Direttore, M. Spina. All. Rocco.

Arbitro: Catanoso di Reggio Calabria. Assistenti: Cesarano e Schettino di Castellammare di Stabia.

Ammoniti: Di Pietro (CN), Negozio, Polcaro (S)
Espulsi: 5’st De Angelis (CN), 28’st Shullazzi (S)
Angoli: 9-2; Recupero: 0’pt, 2’st.
Note: Spettatori 1500 circa, di cui una ventina provenienti da Sorrento. Pomeriggio nuvoloso, terreno di gioco in buone condizioni.

Larga vittoria per il Città di Nocera che supera senza eccessive difficoltà il Sorrento con un sonoro 6-0. Gara senza storia quella andata in scena quest’oggi al San Francesco, con gli uomini di Esposito che, dopo il pari di Palma Campania, conquistano tre punti fondamentali per il prosieguo. Esposito apporta diverse modifiche di formazione rispetto alla partita di Palma, a cominciare dal debutto ufficiale di Amabile tra i pali. In difesa esordio per Del Gaudio, mentre a centrocampo è rivoluzione con Lordi, Di Pietro e Ferraioli al posto di Iuliano, Lettieri e Vitolo. Panchina per Marcucci e De Liguori. Il Sorrento di Dario Rocco arriva a Nocera dopo due sconfitte rimediate nelle prime due giornate, con ben sei under in campo, un modulo abbottonato ed il fresco ex Albano in attacco al fianco di Negozio. Prima occasione per il Città di Nocera al 6′ a seguito di uno scambio tra Carotenuto e Scibilia, palla a Majella sul quale fa buona guardia Imbimbo. L’attaccante rossonero ci riprova sette minuti dopo, imbeccato in verticale da Carotenuto, ma la conclusione termina alta. Il Sorrento bada solo a non prenderle ma il Città di Nocera nella parte iniziale fatica a creare occasioni. Al 23′ arriva comunque il vantaggio dei padroni di casa: azione di rimessa, palla a Carotenuto sull’esterno che con un preciso cross trova la testa di Majella a spingere in porta la rete dell’1-0. Al 35′ scambio all’ingresso dell’area Ferraioli-Carotenuto e tiro di quest’ultimo che va poco lontano dall’incrocio dei pali. Due minuti dopo ci prova Di Pietro dalla distanza, facendo tremare la traversa, con Majella che sulla ribattuta viene fermato in fuorigioco. Al 38′ è invece Scibilia a chiamare Imbimbo alla parata spettacolare, su tiro potente ma centrale. A far entrare in partita il Sorrento ci prova Amabile con un errore in disimpegno ad innescare Albano, che però perde il tempo per battere a rete, favorendo il rientro dei difensori rossoneri. Sul ribaltamento di fronte arriva così il raddoppio del Città di Nocera. Azione d’angolo, Scibilia dall’interno dell’area pesca ancora Majella che a pochi passi dalla linea di porta può sigillare la personale doppietta di testa. A chiusura della prima frazione arriva la botta di Carotenuto dai trenta metri che Imbimbo è costretto ad alzare sulla traversa.

Il tecnico ospite Rocco prova a dare una svolta ai suoi ad inizio ripresa cambiando la coppia d’attacco: dentro Leonardo Spina e Crocietta, fuori Albano e Negozio. Va in soccorso dei costieri anche il rossonero De Angelis, che al 5′ dopo un buono spunto sulla sinistra viene steso da Polcaro. Il terzino del Città di Nocera, già ammonito e non pago della punizione ottenuta, ha da ridire in malo modo col collega rossonero: l’arbitro non fa sconti e lo manda negli spogliatoi. Sulla conseguente punizione la parabola di Carotenuto passa tra una selva di gambe e va ad infilarsi nell’angolo alla sinistra del portiere ospite; 3-0 e partita in ghiaccio. Al 9′ ci prova poi Scibilia dalla lunga distanza ed Imbimbo devia in angolo in bello stile. Dieci minuti dopo Esposito concede il debutto a De Liguori che va a rilevare un positivo Di Pietro. Il neo-entrato ex capitano propizia la rete del 4-0 impegnando dai trenta metri Imbimbo, la cui respinta difettosa viene intercettata da Carotenuto che non si fa pregare, elude l’intervento del portiere e deposita in rete. La quinta rete arriva al 28′: lancio dalle retrovie per Majella, bravo a superare in velocità Shullazzi che lo stende e, oltre al rigore, si guadagna anche l’espulsione. Della trasformazione si incarica Scibilia che non fallisce. Passano due minuti ed arriva un’altra chance dagli undici metri per fallo di Vacca su Carotenuto: dal dischetto va quest’ultimo che fa 6-0. Entrano anche Ferrentino e Marcucci per Majella e Carotenuto, ma la gara ha ormai detto tutto. Non accade infatti altro fino al termine con gli uomini di Esposito a gestire palla fino al fischio finale. Esultanze di rito e concentrazione già rivolta alla gara di coppa Italia contro il Sant’Agnello.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button