Ultime news

CITTA’ DI NOCERA 1910, MAJELLA: “Gara molto dura, l’importante era vincere”

Un gol rocambolesco arrivato nei minuti finali regala la vittoria ai rossoneri di mister Esposito, come a Scafati anche a Nocera il mattatore è stato Rosario Majella, subentrato dalla panchina a Carotenuto, racconta i momenti concitati che hanno portato i molossi alla vittoria: “Ho ricevuto palla sull’out destro, sono stato lucido a tenerla e a calciare forte verso il centro. La deviazione di un loro difensore ha fatto il resto”. Poi Majella passa ad analizzare la gara: “Quella di oggi è stata una partita molto dura. E’ difficile giocare contro squadre che si arroccano in dieci dietro la linea della palla per novanta e passa minuti. Per fortuna non ci siamo persi d’animo, anche nei momenti più difficili quando la palla proprio non voleva saperne di entrare. Il nostro è un gruppo molto affiatato ed oggi ne ha dato l’ennesima dimostrazione. Vittorie come queste nell’economia di un campionato valgono doppio”.

LA DEDICA. A chiudere il bomber fa una dedica particolare: “Dedico questa vittoria ad una mia cara zia venuta a mancare qualche giorno fa, per me era come una seconda mamma”.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it

Back to top button