Ultime news

CITTA’ DI NOCERA – VALDIANO 1-0: Majella allo scadere abbatte il muro Valdiano

CITTA’ DI NOCERA – VALDIANO 1-0

Rete: 41’st Majella (CN)

CITTA’ DI NOCERA (4-4-2): Amabile; Mozzillo, Criscuolo (24’st Iuliano), Cacace, Fonzino; Scibilia, Di Pietro (9’st Ferrentino), De Liguori, Vitolo; Marcucci, Carotenuto (24’st Majella). A disp. Sorriso, Lettieri, Ferraioli, Del Gaudio. All. Esposito.

VALDIANO (5-3-2): Zaina; Cernicchiaro (43’st Chianese), Calandriello, Ietto, Giordano, Coronato; Farano, Spinelli, Pascuzzo; Salamone (24’st Costanzo), Alemanno (43’st Manzolillo). A disp. Fittipaldi, Moccia, Tortora, Ragamato. All. Sarli.

Arbitro: Palmieri di Avellino. Assistenti: Magliacane e Robello di Torre del Greco.

Ammoniti: Coronato, Spinelli, Farano, Cernicchiaro (V)

Angoli: 9-1

Recupero: 1’pt; 4’st

Note: Pomeriggio nuvoloso, terreno di gioco in non perfette condizioni. Spettatori 500 circa.

Il Città di Nocera abbatte allo scadere il muro eretto dal Valdiano al San Francesco grazie ad una rete di Majella a quattro minuti dal termine, con la decisiva complicità di un difensore ospite. La gara contro i cilentani si rivela più complicata del previsto, con gli ospiti messi bene in campo ed i rossoneri non in giornata di grazia, pur creando tantissime occasioni. Esposito, al rientro in panchina dopo la squalifica, preferisce non rischiare Cuomo, mentre per Carotenuto c’è il rientro dal primo minuto, per quella che è l’unica variazione rispetto all’undici visto a Scafati. Valdiano guidato per la prima volta dal duo Morea-Sarli, con un abbottonato 5-3-2 e Salamone supportato in attacco dal giovanissimo Alemanno. La fase iniziale è di studio, con il Città di Nocera che incontra difficoltà a scardinare il muro eretto dai cilentani. Col passare dei minuti iniziano però a fioccare le occasioni. La prima la crea Cacace al 16′ da azione d’angolo, impegnando severamente di testa Zaina che respinge. Di Pietro sulla ribattuta conclude alto. Al 19′ ci prova Marcucci in girata volante dal centro dell’area, su cross di Di Pietro, ma la palla vola sopra la traversa. Un minuto dopo conclude Carotenuto di controbalzo dalla lunghissima distanza, con la sfera che sibila a lato. Al 23′ azione in velocità dei rossoneri, con aggancio volante di Scibilia, scarico per De Liguori, il cui cross viene intercettato di testa da Marcucci che indirizza però di poco fuori. Passano due minuti e Marcucci replica di testa su angolo di Carotenuto, colpendo stavolta la traversa. Al minuto 28 Carotenuto gira di poco a lato una punizione dal limite concessa per fallo subito da De Liguori. Un minuto dopo si vedono per la prima volta gli ospiti, con un’azione confusa dalla quale scaturisce un colpo di testa di Spinelli che va a colpire la traversa ad Amabile battuto. La spinta rossonera a questo punto si affievolisce e occasioni sul taccuino non se ne contano fino al riposo, anche perchè il Valdiano bada essenzialmente a non prenderle.

La ripresa si apre con un fallo di mano al limite dell’area di Farano al 3′. La conseguente punizione battuta da De Liguori viene alzata sopra la traversa dalla barriera. Al minuto 8 Scibilia controlla male a pochi passi da Zaina un assist di Vitolo, incontrando la respinta in uscita del portiere. Esposito prova a dare nuova linfa ai suoi inserendo Ferrentino per Di Pietro, ma all’11’ vicino al gol ci va Criscuolo di testa su azione d’angolo approfittando di un’avventata uscita di Zaina; la palla termina però a lato. Il Valdiano è ben messo in campo ed il Città di Nocera fa fatica a rendersi pericoloso. Ferrentino tenta il jolly dalla lunghissima distanza al 22′ non riuscendo però ad inquadrare lo specchio della porta. Tra gli ospiti entra Costanzo per Salamone ed Esposito risponde con Majella e Iuliano per Criscuolo ed un ancora non in condizione Carotenuto. E’ proprio Majella pochi istanti dopo l’ingresso in campo a prendere un clamoroso palo su rovesciata acrobatica, con Costanzo che risponde sul conseguente contropiede impegnando Amabile alla facile presa. Al 39′ un cross di Iuliano viene girato a lato da Majella in acrobazia, che però si rifà due minuti dopo. Botta di Ferrentino dalla distanza, Zaina respinge sui piedi di Majella che da posizione defilata incontra una deviazione avversaria per l’agognato 1-0. Il Valdiano non ha la forza di reagire ed i rossoneri controllano agevolmente i minuti finali, compresi i quattro di recupero, fino alla gioia finale che sa di liberazione.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button