Ultime news

MARIGLIANESE-CITTA’ DI NOCERA 0-2: prima gioia esterna firmata Marcucci-Majella

MARIGLIANESE – CITTA’ DI NOCERA 0-2

Reti: 7’pt Marcucci, 18’st rig. Majella

MARIGLIANESE (4-2-3-1): Pignatiello; Loreto (25’st Monda), Biancardi, Mollo, Corcione (1’st Maione); Andres (12’st Antignani), Volpe; Ambrosino, Sacco, Falco; De Biase. A disp. Varone, Capone, Piccolo, De Matteo. All. Papa.

CITTA’ DI NOCERA (4-4-2): Amabile; Del Gaudio, Cuomo (43’st Criscuolo), Cacace, Fonzino; Santoro, Lordi (21’st De Liguori), Di Pietro, Scibilia; Marcucci, Majella (33’st Carotenuto). A disp. Sorriso, Vitolo, Mozzillo, Ferrentino. All. Esposito.

Arbitro: De Capua di Nola. Assistenti: Baldissara e Alborelli di Ercolano.
Ammoniti: Sacco, Volpe, Andres, Ambrosino (M), Santoro, Lordi, Cuomo (CN)
Espulso: 15’st Mollo (M) per doppia ammonizione.
Angoli: 2-3
Recupero: 1’pt, 4’st
Note: Partita giocata a porte chiuse al Comunale di Brusciano. Giornata soleggiata. Terreno di gioco sintetico.

Vittoria per 2-0 per il Città di Nocera che sul sintetico di Brusciano supera la Mariglianese con un gol per tempo di Marcucci e Majella, portandosi a dieci punti in classifica. Esposito conferma per gran parte la squadra che ha battuto domenica scorsa il Sorrento. Uniche novità Marcucci per Carotenuto e rimpasto tra gli under con Fonzino al posto dello squalificato De Angelis e Santoro per Ferraioli. Inizia ancora dalla panchina De Liguori. Mariglianese con il 4-2-3-1 con Ambrosino, Sacco e Falco alle spalle dell’unica punta De Biase. Prima dell’inizio della gara viene commemorato Antonio Devastato, vecchia gloria di Nocerina e Mariglianese. L’inizio è di studio, con entrambe le squadre ben attente a non scoprirsi, ci prova solo il mariglianese Falco al 4′ con una conclusione che termina altissima. Al 7′ al primo spunto arriva il vantaggio rossonero. Incursione di Scibilia sulla sinistra, preciso assist per Marcucci appostato a centro area che di prima fa secco il portiere di casa Pignatiello. La Mariglianese prova a prendere il comando delle operazioni con i rossoneri che controllano e ripartono con veloci contropiedi orchestrati dagli esterni Santoro e Scibilia. Su uno di questi al 21′ ci prova Majella servito da Santoro, chiamando Pignatiello alla deviazione in angolo. Le emozioni latitano ed i padroni di casa, pur lasciandosi preferire nel possesso palla, non riescono a rendersi pericolosi dalle parti di Amabile. Al 43′ si vedono ancora i rossoneri, con una punizione dal limite che Cacace indirizza di poco alta con un destro a giro. La Mariglianese risponde al 45′ con una conclusione di Andres bloccata a terra da Amabile, prima che l’arbitro mandi le squadre a riposo.

il rigore dello 0-2 trasformato da Majella (foto Giusfa Villani)

La ripresa si apre con un immediato cambio per il tecnico di casa Papa, che manda in campo Maione per Corcione, scalando Falco in difesa. Lo stesso Falco ci prova con una precisa punizione dalla distanza sulla quale Amabile è costretto a rifugiarsi in angolo. Al 7′ Santoro approfitta di un malinteso in area tra Mollo e Falco ma tira a lato da posizione favorevole. Al 14′ è Marcucci a inserirsi tra Mollo e Pignatiello concludendo anche lui a lato. Lo stesso attaccante rossonero un minuto dopo viene tirato a terra da Mollo in area conquistando calcio di rigore con conseguente espulsione per Mollo già ammonito. Majella è costretto a battere due volte per regalare il raddoppio al Città di Nocera, visto che all’atto della prima battuta Mollo era ancora in campo. Al 25′, poco dopo l’ingresso di De Liguori per Lordi, è costretto ad uscire in barella il mariglianese Loreto sostituito da Monda. Dieci minuti dopo tra i rossoneri tocca a Carotenuto prendere il posto di Majella. Il Città di Nocera controlla bene la gara e la Mariglianese si fa vedere solo al 35′ con una punizione di Falco dalla lunghissima distanza bloccata agevolmente da Amabile. Un momento di curiosità lo regala l’arbitro De Capua al 39′ quando tira fuori in sequenza cartellino giallo e rosso per Ambrosino, già ammonito, per poi ripensarci pochi istanti dopo lasciando in campo il centrocampista azzurro. Al 44′ ci prova anche Carotenuto liberandosi al limite dell’area, ma la botta dell’attaccante termina alta. Un minuto dopo lo imita De Liguori con respinta di Pignatiello. Un’occasione alla Mariglianese la regala Di Pietro nel recupero perdendo palla al limite dell’area, ma Sacco non ne approfitta concludendo a lato. E’ l’ultima emozione prima della fine, per un successo meritato da parte degli uomini di Esposito.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button