Ultime news

SAN TOMMASO, SILVESTRO non si nasconde: “Città di Nocera favorito, ma niente barricate”

Un punto in quattro gare, sei gol subiti ed uno solo all’attivo. Peggio ha fatto solo il Sorrento Calcio, fanalino del girone B di Eccellenza. Sono i numeri impietosi di un San Tommaso, prossimo avversario del Città di Nocera, in grossa difficoltà in questo inizio di torneo. A parziale attenuante c’è un calendario per nulla benevolo, con gli irpini che si sono trovati ad affrontare in rapida successione Us Scafatese, Ebolitana, Montesarchio ed ora i rossoneri di Esposito. Inizio peggiore non poteva esserci per gli uomini di Mario Silvestro che però non cerca alibi: “Numeri alla mano, il bilancio, dopo quattro gare, è sicuramente negativo – afferma il tecnico irpino – però al cospetto di squadre importanti come Ebolitana, Scafatese e Montesarchio, brave a punirti al primo errore, posso dire che, risultato negativo a parte, non abbiamo quasi mai demeritato. Forse l’unica gara nella quale abbiamo sofferto dal primo al novantesimo è stata quella contro il San Vito Positano. Sapevamo però fin dall’inizio che quello che ci attende quest’anno è un torneo difficile, dagli alti contenuti tecnici e la lotta per la salvezza sarà più accesa che mai”.

 Ad attendere i grifoni domenica, al San Francesco, un altro appuntamento sulla carta proibitivo: “Affronteremo una delle due squadre meglio attrezzate del girone. Città di Nocera ed FC Sorrento non hanno nulla a che vedere con questa categoria, però le partite vanno sempre giocate, guai a considerarsi sconfitti già in partenza. Il Faiano ne è la dimostrazione lampante. Come stiamo preparando la gara? Gli uomini di Esposito in queste prime quattro gare sono sempre andati in vantaggio nei minuti iniziali, sarà quindi fondamentale non sbagliare l’approccio. Servirà la partita perfetta. I rossoneri tra le loro fila hanno calciatori in grado di farti male al minimo errore quindi il livello di attenzione dovrà essere al massimo”.

Di sicuro il San Tommaso ce la metterà tutta per fare bella figura: “Ce la giocheremo, come abbiamo sempre fatto fino ad oggi, sul piano motivazionale i ragazzi, seppur alcuni di loro sono giovanissimi, sono carichi a mille. Non capita tutti i giorni giocare in uno stadio importante come il San Francesco anche se le dimensioni  del terreno di gioco, più grande rispetto a quello sul quale giochiamo abitualmente, rappresentano un’altra difficoltà da mettere in conto. Sarà importante trovare subito le giuste misure e le giuste distanze tra i reparti anche perché mi aspetto un Città di Nocera che ci aggredirà fin dalle prime battute”.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button