Ultime news

SCAFATESE 1922. MACERA: “Giocheremo a viso aperto”

“Impegno sulla carta proibitivo, il Città di Nocera è squadra attrezzata per vincere che poco o nulla a che fare con la categoria” mette le mani avanti Giovanni Marcera, tecnico della Scafatese 1922, a poche ore dalla sfida di campionato contro i molossi. “La gara di Coppa di mercoledì contro l’FC Sorrento ha confermato l’ottimo momento di forma dell’undici di Esposito che ha sovrastato i costieri per buona parte della gara. La delusione per l’eliminazione è stata forte e arriveranno qui agguerriti per continuare il trend positivo di questo inizio di torneo”. Ma anche con qualche defezione di troppo (difficile il recupero di Carotenuto, Cuomo e Cacace) che potrebbe avvantaggiare i canarini: “i sostituti sono all’altezza dei titolari, non scherziamo – continua il tecnico gialloblu – la differenza invece potrebbero farla le tre gare giocate in pochi giorni”.

I molossi di sicuro non avranno vita facile al Comunale. La Scafatese è in un buon momento di forma e arriva alla gara di domenica sulle ali dell’entusiasmo dopo lo 0-0 contro la Virtus Casalnuovo, che le ha consentito, complice la vittoria di misura dell’andata, di accedere agli ottavi di finale della Coppa Italia Dilettanti: “: “Abbiamo disputato un’ottima gara, di grande intensità e cattiveria, non concedendo nulla agli avversari. Lo stesso atteggiamento che mi aspetto domenica dai miei ragazzi”.

Che Scafatese quindi dovranno aspettarsi i molossi? “Una squadra che fa del lavoro il proprio credo, che non specula sull’avversario di turno ma prova sempre a giocarsi a viso aperto le partite e che anche contro i rossoneri, così come abbiamo sempre fatto dall’inizio del torneo, proverà a portare a casa i tre punti”.

Massima riservatezza naturalmente su uomini e moduli, anche se, pienamente recuperato capitan Teta, è difficile che Macera rinunci all’amato 4-3-3: “I numeri sono solo delle convenzioni per dare ordine ed una certa impostazione di gioco. Ciò che conta è l’agonismo, la voglia che ogni singolo calciatore mette in campo al servizio di tutta la squadra. Quest’anno ho a disposizione un organico giovane ben amalgamato con over di spessore, che può, sul medio-lungo termine, stupire tutti”.

Un po’ come è successo lo scorso anno con Macera alla guida del Real Vico. Ben quattro i punti rosicchiati alla Nocerina tra andata e ritorno: “Beh, non sarebbe male riuscire a fare altrettanto anche quest’anno dove devo firmare?” conclude il tecnico prima di scoppiare in una sonora risata.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button